Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Brasile, “Cesare Battisti è irreperibile”. L’avvocato: “È a San Paolo, tornerà a giorni”

Immagine di copertina
Credit: Afp

Igor Tamasauskas, l'avvocato dell'ex terrorista, ha dichiarato che il suo cliente si trova a San Paolo e che tornerà presto a nela città di Cananeia, dove risiede

Cesare Battisti, l’ex terrorista dei Proletari armati per il comunismo, si è recato a San Paolo, dove si è riunito ieri con i suoi rappresentanti legali, e tornerà a Cananeia, dove risiede, nei prossimi giorni. A dirlo all’Ansa è stato Igor Tamasauskas, l’avvocato dell’ex terrorista, dopo alcuni reportage di stampa secondo i quali Battisti sembrava aver fatto perdere le tracce.

Interrogato su una possibile presa di posizione del suo cliente, dopo che il  neoeletto presidente brasiliano Jair Bolsonaro aveva assicurato che intende estradarlo in Italia, l’avvocato ha puntualizzato che Battisti “non ha bisogno di pronunciarsi in nessun modo” perchè “dispone di una decisione del Supremo Tribunale Federale (Stf) che garantisce la sua permanenza in Brasile”, emessa un anno fa da Luiz Fux, magistrato dell’alta corte.

In base a questa misura giudiziaria, il governo brasiliano non può concedere l’estradizione di Battisti finché il Stf non avrà deciso se un capo dello Stato ha la facoltà di modificare una decisione presa da un suo predecessore.

Secondo un articolo pubblicato da La Stampa, mercoledì 31 ottobre, Battisti era irreperibile da giorni.

“Era qui domenica, poi non l’ho visto più”, hanno detto alcuni testimoni di Cananeia, dove l’ex membro dei Pec abita dallo scorso mese di aprile, al quotidiano torinese.

Domenica 28 ottobre l’ultra conservatore Jair Bolsonaro, candiato del Partito Soscial-liberale, ha vinto le elezioni presidenziali promettendo all’Italia l’estradizione del latitante protetto in Brasile grazie alla clemenza concessa dall’ex presidente Lula da Silva.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Esteri / Servizio militare, Putin: “Pene più dure a chi diserta o si arrende”. L’Ue: favorire asilo per chi scappa
Esteri / Josep Borrell: “Prendiamo sul serio minaccia nucleare di Putin”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Corea del Nord lancia missile balistico nel mar del Giappone
Esteri / Servizio militare, Putin: “Pene più dure a chi diserta o si arrende”. L’Ue: favorire asilo per chi scappa
Esteri / Josep Borrell: “Prendiamo sul serio minaccia nucleare di Putin”
Esteri / Yvon Chouinard: storia del fondatore di Patagonia, che ha deciso di donare la sua azienda per il clima
Esteri / Ucraina, missile russo su Zaporizhzhia: un morto e 7 feriti
Esteri / Morti oltre 80 migranti al largo della Siria. Le famiglie sul barcone cercavano di raggiungere l'Europa
Esteri / Morte della Regina: “Harry furioso per l’esclusione di Meghan da Balmoral”
Esteri / Il Cremlino avverte Kiev: “Dopo il referendum, ogni attacco in Donbass sarà contro la Russia”
Esteri / Ucraina, al via i referendum nelle regioni occupate: "Gruppi armati costringono a votare"
Esteri / Il patriarca di Mosca Kirill esorta i fedeli ad arruolarsi: “Se muori sarai con Dio”