Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

In Bolivia alcuni minatori in rivolta hanno ucciso il vice ministro dell’Interno

Immagine di copertina

Rodolfo Illanes e la sua guardia del corpo sono stati sequestrati in un posto di blocco a Panduro, a sud della capitale La Paz

Il governo boliviano ha riferito che afferma che il suo vice ministro dell’Interno è stato rapito e ucciso dai minatori in sciopero.

Rodolfo Illanes e la sua guardia del corpo sono stati sequestrati in un posto di blocco a Panduro, a sud della capitale La Paz. 

Il ministro dell’Interno Carlos Romero ha detto Illanes era stato ucciso in un attacco “vile e brutale”.

Altri due minatori sono morti per le ferite da arma da fuoco durante gli scontri con la polizia.

Le autorità non hanno potuto per il momento recuperare il suo corpo, ha detto il ministro della Difesa Reymi Ferreira. Più di 100 persone sono state arrestate. 

Il presidente Evo Morales si è detto “profondamente colpito” dalla morte di Illanes.

Dopo essere stato rapito, Illanes aveva detto alla radio boliviana che una condizione per il suo rilascio era che il governo negoziasse con i minatori una nuova legislazione. I minatori hanno bloccato una strada a Panduro.

La Federazione Nazionale delle miniere cooperative della Bolivia, una volta forti alleati del presidente Morales, ha iniziato una protesta a tempo indeterminato dopo il fallimento dei negoziati.

I manifestanti hanno chiesto più concessioni minerarie, il diritto al lavoro per le aziende private, e una maggiore rappresentanza sindacale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran annuncia la ripresa dei negoziati sul nucleare a Vienna: “Ripartiranno a novembre”
Esteri / La Corte Ue condanna la Polonia: multa di 1 milione di euro al giorno
Esteri / Afghanistan: 8 fratellini orfani morti di fame. L’allarme di Save The Children: “Paese sull’orlo della carestia”
Esteri / I Maneskin alla conquista degli Usa: apriranno il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas
Esteri / Allarme in Europa: rubate le chiavi per generare Green pass. Nel dark web quello “funzionante” di Hitler
Esteri / Scandalo Facebook, Zuckerberg a un passo delle dimissioni
Esteri / La crisi del Libano: viaggio nel Paese dove la politica settaria tiene in ostaggio la giustizia
Esteri / Tensioni UE-Polonia, Morawiecki: “Se vorranno la terza guerra mondiale ci difenderemo con tutte le armi”
Esteri / Colpo di Stato in Sudan: arrestati il capo del governo Hamdok e altri ministri
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass