Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Evo Morales è tornato in Bolivia dopo un anno di esilio

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 9 Nov. 2020 alle 20:12 Aggiornato il 10 Nov. 2020 alle 00:08
1
Immagine di copertina
Evo Morales al suo rientro in Bolivia. Credit: ANSA

Evo Morales è rientrato in Bolivia dopo un anno di esilio

L’ex presidente boliviano Evo Morales è rientrato in Bolivia, all’indomani dell’investitura del nuovo presidente Luis Arce e un anno dopo le dimissioni dopo le violente contestazioni per la sua elezione a un quarto mandato, che lo avevano portato – il 10 novembre 2019 – a lasciare il Paese. “Una parte della mia vita resta in Argentina”, ha detto Morales che ha attraversato a piedi il confine fra la città argentina di La Quiaca e quella di Villazon in Bolivia. Dopo un primo riparo temporaneo in Messico, subito dopo la fuga, Morales aveva trovato asilo in Argentina.

In una foto fornita dell’l’ufficio stampa l’ex presidente boliviano Evo Morales accolto al rientrato in Bolivia dopo un anno di esilio trascorso prima in Messico e poi in Argentina, 9 novembre 2020. L’ex capo di stato ha attraversato il confine dalla città argentina di La Quiaca ed è giunto nella località boliviana di Villazon, dove è stato accolto da una folla di militanti del suo partito Movimento per il socialismo (Mas) e dei movimenti sociali. Credit: ANSA

Leggi anche: 1. Bolivia: Evo Morales annuncia le dimissioni dopo le proteste 2. Bolivia, Morales denuncia un tentativo di golpe e dichiara lo stato di emergenza 3. La Bolivia torna socialista un anno dopo l’esilio di Evo Morales: ritorno al passato?

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.