Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:39
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un boa constrictor ha divorato un piccione in una strada affollata di Londra | VIDEO

Immagine di copertina
Il boa intento nel divorare il piccione

Un boa ha divorato un piccione. Fin qui nulla di strano. Peccato che l’episodio sia accaduto in una strada affollata a Londra, nella zona est per l’esattezza, in High Road, Leytonstone.

Il serpente tropicale, abbandonato dal suo proprietario o scappato da qualche teca, è stato catturato e portato in un centro faunistico.

In queste ore gli specialisti intervenuti sul posto stanno cercando di ricostruire l’accaduto per eventualmente denunciare il proprietario del rettile.

Secondo il portavoce dell’associazione che ha preso in custodia l’animale “qualcuno ha trovato un piccione morto e poi l’ha dato al serpente”.

“Il boa constrictor era al 100% intenzionato a mangiare il piccione, aveva la mascella aperta ed era già a metà strada”, ha proseguito.

Il portavoce ha poi scherzato: “Speravo di vedere questo animale in un safari in Tanzania e invece l’ho visto qui”.

Il curioso ritrovamento è stato condiviso su Twitter dal signor Fawbert. Post che ha ottenuto oltre 4000 condivisioni diventando in poco tempo virale.

Il signor Fawbert ha poi raccontato di aver individuato l’animale sul marciapiede tra un’auto parcheggiata e il marciapiede davanti a una serie di negozi grazie a un passante che ha urlato alla vista del rettile.

Intorno al serpente si è quindi radunata una grande folla. Tra questi Rachel Garland, 29 anni, di Stratford, che ha girato il video poi diffuso su internet: “È stato davvero bello, non hai mai visto niente del genere”.

“Non avevo paura perché si muoveva così lentamente ed era completamente avvolto nel suo piccione: cercava solo di mangiare il piccione, non si stava facendo caso a tutte le persone”, ha proseguito.

“Una persona l’ha poi preso per la coda mentre era avvolto attorno al piccione e lo ha messo in una scatola di cartone”.

Rebecca Bedson, l’esperta che ha rimosso il serpente, ha dichiarato che vuole scoprire perché il serpente “si è ritrovato in una situazione così pericolosa”.

“Poteva succedergli qualunque cosa. Poteva essere investito da qualche macchina o essere attaccato da qualche animale”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / L’Iran elegge il nuovo presidente: conservatori pronti a tornare al potere
Esteri / Usa, il concerto di Bruce Springsteen è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca
Esteri / Juneteenth, il giorno per ricordare la fine della schiavitù dei neri, diventa festa federale negli Usa
Esteri / Israele presta ai palestinesi oltre un milione di vaccini Pfizer in scadenza
Esteri / Schiavitù infantile, Corte Suprema Usa blocca causa contro i giganti del cioccolato
Esteri / La variante Delta spaventa il Regno Unito: mai così tanti casi da febbraio
Esteri / Chi è Lina Khan, la nuova dirigente dell'Antitrust americano che fa tremare le Big Tech
Esteri / Covid, la Cina risponde alle accuse: “Gli scienziati di Wuhan meritano il premio Nobel”
Esteri / Omicidio Regeni, l’impertinenza egiziana: “Non c’è motivo per iniziare un processo”
Esteri / Un bisonte e un paio d'occhiali da sole: così sottovoce Biden torna a trattare con Putin