Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

È stato ucciso in Germania il primo bisonte selvatico avvistato negli ultimi 250 anni

Immagine di copertina

Dopo più di 250 anni un bisonte selvatico era stato nuovamente avvistato in Germania, ma è stato abbattuto dalle autorità locali perché considerato un animale pericoloso per la comunità

Il WWF ha annunciato di aver presentato formali accuse contro degli ufficiali tedeschi, colpevoli, a loro dire, di aver ordinato l’uccisione di un bisonte selvatico in Germania, considerato il primo di quella razza avvistato dopo oltre 250 anni.

Secondo le accuse della fondazione ambientalista, gli ufficiali sono responsabili di aver dato mandato ai cacciatori di uccidere l’animale.

La polizia tedesca dice che un uomo ha scoperto la carcassa del bisonte il 13 settembre, nei dintorni del fiume Oder, a Lebus, una città a 88 chilometri a est di Berlino.

Il WWF Germania sostiene che gli ufficiali locali hanno dichiarato l’animale come una minaccia per la sicurezza della comunità, e per questo ne hanno ordinato l’abbattimento.

“L’eliminazione di un animale rigorosamente protetto, senza che lo stesso rappresenti un rischio potenziale, è un reato penale”, ha dichiarato Christoph Heinrich, capo dell’ufficio conservazione natura di WWF Germania.

Dopo più di 250 anni un bisonte selvaggio era stato nuovamente avvistato in Germania e ciò che hanno pensato di fare le autorità è stato di farlo sparare”, ha aggiunto Heinrich al quotidiano The Local.

Il WWF afferma sul suo sito web che il “comportamento del bisonte non rappresenta una minaccia per gli esseri umani”, aggiungendo che ci sono stati “progetti di successo con bisonti selvaggi in Polonia e ora in Germania”.

“L’ucciosione è purtroppo anche un’espressione dell’impotenza delle autorità, della loro inabilità nel saper affrontare gli animali selvatici”, ha aggiunto Heinrich. “C’è una mancanza di personale professionale addestrato nella zona”.

Il bisonte europeo, il più grande erbivoro del continente, è identificato come una specie vulnerabile nell’elenco rosso dell’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN).

L’IUCN dice che il bisonte era una volta ampiamente presente in tutta l’Europa occidentale, centrale e sud-orientale, ma alla fine del diciannovesimo secolo solo due popolazioni del bisonte sopravvissero nella foresta di Białowieża e nelle montagne occidentali del Caucaso.

Sempre secondo l’IUCN, le popolazioni captive del bisonte europeo si trovano in 30 paesi in tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”