Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bierbaum (Sinistra Europea): “Dalla Merkel per ora solo slogan per cancellare gli errori del passato”

Immagine di copertina
Angela Merkel e Heinz Bierbaum. Credit: Ansa

La Cancelliera Angela Merkel parlerà mercoledì prossimo di fronte al Parlamento Europeo. Lo slogan con cui la Germania presenta la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea recita: Insieme per la ripresa dell’Europa. “Per adesso questo è solo un slogan e un tentativo di gettare un colpo di spugna sulla cattiva politica del passato di cui ancora paghiamo i costi sociali ed economici” ha commentato Heinz Bierbaum, dal 2020 Presidente del partito della Sinistra Europea. “Il Partito della Sinistra Europea avrebbe voluto uno slogan diretto a tutti quei lavoratori che hanno fatto sì che tutti gli ospedali e i servizi basilari della nostra società continuassero a funzionare durante questi tragici mesi” afferma Bierbaum.

“La vertià è purtroppo – prosegue Bierbaum – che in molti casi alcuni lavoratori più di altri, e più di tutti le donne, si sono sacrificati per il bene di tutti senza che venisse garantita loro la giusta protezione dal punto di vista sanitario, senza le necesserarie tutele e senza le adeguate remunerazioni. La Germania sarà per i prossimi mesi una voce importante a livello europeo per la gestione degli effetti della pandemia e della crisi economica che ci sta colpendo, per i negoziati sul Recovery Plan e sul prossimo budget europeo e dovrà gestire anche importanti dossier come la riforma del sistema europeo di asilo e la Brexit”.

“Il problema è che ad oggi la Merkel a livello europeo ancora rappresenta una visione dell’economia legata al passato. Non è possibile uscire da questa crisi e avviare una giusta transizione verso una economia al servizio dei beni comuni se non troviamo il coraggio di cambiare la politica in Europa. Senza una cesura con il passato, vedremo un film già visto durante la crisi economica post-2008″ afferma Bierbaum.

“L’Unione Europea ha bisogno di strumenti nuovi, che non pongano limiti alla soldarietà tra paesi e che non portino ad una competizione al ribasso dei salari che può solo esasperare la differenze tra chi ha avuto il privilegio di non essere colpito dall’austerity e chi invece lo è stato. La prima soluzione per questo è un sistema sanitario finanziato a livello europeo una soluzione che richiede prima di tutto di abbandonare l’idea che il mercato da solo possa aiutarci ad uscire da questa crisi. Questa ultima idea è stato un mantra dal 2008 in poi, e oggi in troppi ne paghiamo gli effetti. Ripeto, ad oggi ‘Together for Europe’s recovery’ è solo un bello slogan e un tentativo di gettare un colpo di spugna sulla cattiva politica del passato” conclude Bierbaum.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel. La guida al voto
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio