Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Bielorussia, ragazza di 18 anni muore risucchiata da un bocchettone della piscina

Immagine di copertina

Bielorussia, ragazza di 18 anni morta risucchiata da un bocchettone della piscina

Una ragazza di 18 anni, Anna Twplova, è morta in Bielorussia dopo essere stata risucchiata da una valvola di scarico di una piscina. E’ successo in un parco acquatico al coperto a Minsk, dove la giovane si era recata insieme al fidanzato Dmitry, 19 anni, per festeggiare il loro anniversario di fidanzamento. La coppia si stava rilassando tra scivoli, piscine e idromassaggio al parco acquatico Freestyle quando all’improvviso, dopo essersi tuffata, la ragazza è stata risucchiata con violenza dal bocchettone sul fondo della piscina. Il fidanzato si era distratto e non si è reso conto di quanto stava succedendo alla 18enne. Ad accorgersi della tragedia è stata un’altra coppia che, non vedendo riemergere la giovane, ha provato invano ad aiutarla a tornare a galla.

A dare la notizia è il Mirror, che specifica che l’incidente si è verificato appena la ragazza si è tuffata in acqua da uno scivolo. Mentre era sott’acqua, infatti, il suo braccio è stato risucchiato dalla valvola di scarico. “Il bagnino mi ha detto che era saltata in acqua dallo scivolo – ha raccontato il fidanzato Dmitry – e poi, a quanto pare, lo scarico si è aperto ed è stata risucchiata. La schiena era blu, come un enorme livido. Forse ha sbattuto la testa ed è svenuta. Non lo so. Io ho visto qualcuno che veniva tirato fuori dall’acqua, poi ho notato che il costume da bagno era il suo. Ho capito che era lei. Mi sono avvicinato. Ho cercato aiuto”.

E’ servito l’aiuto di cinque persone per recuperare la ragazza dal fondo della piscina. Ma quando sono arrivati i soccorsi, per Anna Twplova non c’era già niente da fare. I medici hanno provato per mezz’ora con un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, ma non sono riusciti a salvarla. La polizia locale ha avviato le indagini sull’accaduto, mentre il parco acquatico è stato momentaneamente chiuso.

Leggi anche: 1. Puglia, bimbo di 20 mesi sfugge al controllo dei genitori e annega in piscina / 2. Bambina di 11 anni annega in piscina mentre “giocava a fare il morto con le amiche”: tragedia ad Ercolano / 3. Disabile annega in piscina a Milano: stava facendo un corso di nuoto

Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Studente italiano ucciso a New York, ferito anche un altro connazionale. Arrestato l'aggressore
Esteri / Ambiente, lavoro, giovani e cannabis legale: la Germania prepara la rivoluzione culturale che investirà l’Europa
Esteri / L’addio commosso di Angela Merkel: “Grazie per la fiducia”
Esteri / Copenaghen, 31 persone trascorrono la notte nel negozio Ikea isolato dalla neve
Esteri / Un quiz per scoprire quanto ne sai sull’Hiv (e smontare le false credenze)
Esteri / India, i bambini muoiono per lo smog. Un decesso su dieci sotto i cinque anni è per l’inquinamento
Esteri / Dalla Francia a Israele: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale