Bambina di 11 anni annega in piscina mentre “giocava a fare il morto con le amiche”: tragedia ad Ercolano

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 27 Lug. 2020 alle 14:57
58
Immagine di copertina
Immagine d'archivio. Credit: Pixabay

Ercolano, bimba annegata in piscina

Pasqualina D’Anna, 11 anni, è morta annegata domenica 26 luglio nella piscina dell’Hotel Punta Quattro Venti a Ercolano (Napoli). Secondo quanto scrive Il Mattino, prima della tragedia la piccola stava giocando a “fare il morto” nell’acqua con le sue amiche. Il quotidiano riporta la testimonianza di una zia: “Lina non si riprendeva più. I bambini hanno chiamato il bagnino. Non c’è stato nulla da fare. Siamo distrutti”.

La bambina è figlia di Alessandro D’Anna, 37 anni, pregiudicato ritenuto legato al clan Ascione-Papale. La madre è invece la nipote del boss Antonio Papale, ucciso nel 2007 ad Ercolano. Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Torre Annunziata, la piccola stava giocando nella piscina più piccola dell’albergo quando, per motivi non ancora verificati, è annegata.

Inutili i soccorsi dell’ambulanza arrivata sul posto. I Carabinieri della tenenza di Ercolano e della Compagnia di Torre Annunziata hanno aperto un’indagine e il pm della Procura ha disposto il sequestro della salma.

Leggi anche: Brescia, bambino di 7 anni muore annegato davanti ai genitori nella piscina comunale

58
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.