Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:24
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il bambino di 2 anni che risolve a modo suo un famoso problema filosofico

Immagine di copertina

Thomas, figlio di un professore di filosofia, è stato interrogato dal padre sul noto "problema del carrello ferroviario", e ha fornito una risposta piuttosto originale

Chiunque abbia avuto l’occasione di seguire un corso universitario di filosofia morale è probabilmente incappato prima o poi nel famoso “problema del carrello ferroviario”.

Si tratta di uno dei più famosi esperimenti filosofici ideati negli ultimi decenni, ed è stato per la prima volta posto nel 1967 dalla filosofa britannica Philippa Foot, che all’epoca insegnava a Oxford, prima di essere poi riproposto in diverse versioni leggermente modificate da altri autori.

Nella versione originaria del problema, un tram viaggia senza controllo su un binario, e poco più avanti lungo il suo tragitto ci sono cinque persone legate ai binari, impossibilitate a scappare. Prima di arrivare a loro, però, c’è una biforcazione nel tragitto, e nell’altro binario si trova “solo” una persona legata.

Il quesito è quindi: se foste in grado, tirando una leva, di far cambiare tragitto al carrello e quindi di salvare la vita a cinque persone sacrificandone una, lo fareste?

Scegliendo di uccidere il singolo si compirebbe un’azione volontaria, e ci sarebbe quindi una responsabilità diretta nella sua morte, pur scegliendo razionalmente il male minore, mentre nell’altro caso si lascerebbe semplicemente avvenire il disastro senza sentirsi coinvolti in prima persona. Nonostante questo, la grande maggioranza di chi è stato sottoposto a questo test negli anni ha scelto di salvare le cinque persone.

Mercoledì 31 agosto è stato pubblicato su YouTube un video in cui il professore di filosofia morale E.J. Masicampo pone lo stesso interrogativo a suo figlio Thomas, un bambino di due anni impegnato a giocare con il suo trenino giocattolo.

La soluzione del problema scelta dal bambino è piuttosto originale, e non prevede nessuna delle opzioni scelte finora dai tanti partecipanti adulti al test:

Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Ti potrebbe interessare
Esteri / San Marino, raggiunta l’immunità di gregge (con lo Sputnik)
Esteri / Cade da una gru durante un video in diretta: morta a 23 anni la star di TikTok Xiao Qiumei
Esteri / Ora Bezos vuole la Luna: proposto alla Nasa lo sviluppo di un lander lunare
Esteri / Leverkusen, esplosione in un impianto chimico: almeno un morto. Le autorità: "Non uscite e tenete porte e finestre chiuse"
Ambiente / Il ceo di Philip Morris: “Favorevole al divieto totale di fumo entro il 2030”
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo