Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Grecia: sempre più bambini minacciano il suicidio nel campo migranti di Moria sull’isola di Lesbo

La denuncia degli psicologi di Medici Senza Frontiere, che lavorano come volontari nel sovraffollato campo profughi

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 18 Dic. 2019 alle 15:22
15k
Immagine di copertina

Migranti: sempre più bambini minacciano il suicidio nel campo di Lesbo

Sempre più bambini, che si trovano nel campo migranti di Moria, sull’isola di Lesbo, in Grecia, minacciano il suicidio o compiono atti di autolesionismo.

La denuncia arriva dai volontari di Medici Senza Frontiere, che lavorano nel campo profughi, le cui testimonianze sono state raccolte dalla Bbc.

Secondo gli psicologi della Ong, un numero sempre più crescente di bambini afferma di “voler morire”. Inoltre, sono numerosi anche i minori che compiono atti di autolesionismo.

Il campo di Moria attualmente ospita circa 18mila migranti, ma potrebbe ospitare massimo 3mila persone.

Nonostante la difficile situazione del campo sia ormai nota a tutti, la situazione non migliora.

Inoltre, negli ultimi mesi c’è stato un picco di arrivi di rifugiati nel Mar Egeo, molte della quali sono famiglie in fuga dalla guerra.

Leggi anche:

Campo di Moria a Lesbo, Msf a TPI: “Qui manca tutto, la gente si accampa sotto gli alberi nel fango”

Vacanze solidali a Lesbo, i volontari della Comunità di Sant’Egidio a TPI: “Esiste un’Italia diversa da quella che respinge”

L’uliveto di Lesbo, dove i bambini migranti tornano a sperare: il reportage di TPI

L’isola di Lesbo sta diventando un manicomio a cielo aperto dove migliaia di rifugiati bambini tentano il suicidio

15k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.