Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le bambine sono più sfruttate dei bambini per il lavoro domestico

Immagine di copertina

Secondo un rapporto Unicef, le bambine trascorrono il 40 per cento del tempo in più a svolgere lavori domestici rispetto ai bambini

Le bambine tra i 5 e i 14 anni trascorrono il 40 per cento di tempo in più a svolgere lavori domestici rispetto ai bambini della loro età, perdendo possibilità preziose di godere della loro infanzia.

Il dato è contenuto in un rapporto dell’Unicef, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia, pubblicato il 7 ottobre in previsione della Giornata internazionale delle bambine che ricorre l’11 ottobre. Il rapporto si concentra sulle bambine del sud dell’Asia, del Medio oriente e di alcune parti dell’Africa.

Due bambine su tre cucinano e puliscono la casa e quasi la metà di loro raccoglie acqua e legna. Inoltre, si occupano di compiti meno “visibili”, come la cura dei bambini più piccoli o degli anziani.

I paesi in cui le ragazze tra i 10 e i 14 anni portano il peso più sproporzionato di lavoro domestico rispetto ai ragazzi sono Burkina Faso, Yemen e Somalia. Le ragazze comprese in questa fascia d’età in Somalia dedicano ai lavori di casa circa 26 ore a settimana, il numero più alto se paragonato a quello degli altri paesi.

La differenza complessiva di tempo impiegato in questo tipo di lavoro è quantificabile in circa 160 milioni di ore in più al giorno in tutto il mondo e evidenzia che le disparità in termini di opportunità di istruzione, crescita e lavoro rispetto ai bambini sono ancora enormi.

“Il sovraccarico del lavoro domestico non retribuito inizia nella prima infanzia e si intensifica quando le ragazze raggiungono l’adolescenza”, ha detto Anju Malhotra responsabile Unicef per le differenze di genere, “Come risultato, le ragazze sacrificano importanti opportunità di imparare, crescere, e anche solo di godere della loro infanzia. Questa iniqua distribuzione del lavoro tra i bambini perpetua anche gli stereotipi di genere e il doppio carico di lavoro per le donne e le ragazze attraverso le generazioni”.

Il carico di lavoro aumenta con il passare del tempo: le bambine di età compresa tra 5 e 9 anni trascorrono il 30 per cento di tempo in più a occuparsi dei lavori domestici, mentre per quelle tra i 9 e i 14 anni la percentuale sale al 50 per cento.

Secondo quanto riportato nel rapporto, inoltre, operazioni come la raccolta dell’acqua o della legna possono anche aumentare il rischio di violenza sessuale per le ragazze.

“Quantificare le sfide che devono affrontare le ragazze è il primo passo fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo di sviluppo sostenibile in materia di parità di genere e abbattere le barriere che affrontano 1,1 miliardi di ragazze di tutto il mondo”, ha detto il responsabile Unicef di analisi dei dati Attila Hancioglu.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Fateci pagare più tasse”: l’appello di cento super ricchi ai grandi della terra
Esteri / Djokovic ha comprato l’80% di un’azienda che lavora a una cura per il Covid
Esteri / Regno Unito, Johnson annuncia la fine delle restrizioni: ma la pandemia corre ancora
Esteri / Eruzione Tonga, Nasa: “500 volte più potente della bomba atomica su Hiroshima”
Esteri / Tonga: arrivano i primi aiuti dopo l’eruzione, ma le autorità temono che i soccorritori possano portare uno “tsunami di Covid”
Esteri / Nizza, spari in centro durante un blitz della polizia: un morto
Esteri / Gerusalemme, primo sfratto da cinque anni a Sheikh Jarrah: Israele demolisce la casa di una famiglia palestinese
Esteri / Ucraina, Blinken invita Putin a scegliere una via pacifica
Esteri / Arrestati in Congo gli assassini dell’ambasciatore Attanasio. “Volevano rapirli”
Esteri / Regno Unito, al via test per settimana lavorativa di 4 giorni