Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Stupra una bambina, che resta incinta a 11 anni: condannato a una maxi pena

Billy Joe Smith è stato condannato a 25 anni di carcere, ma sarà sorvegliato a vita

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 7 Mar. 2019 alle 09:13 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:29
0
Immagine di copertina
Billy Joe Smith

BAMBINA STUPRATA INCINTA – Incinta a solo 11 anni, vittima di uno stupro. La storia terribile arriva dal Nevada, Stati Uniti, dove lo stupratore, Billy Joe Smith, di 28 anni, è stato condannato in questi giorni e dovrà scontare una pena di 25 anni di reclusione.

Per il tribunale, Bille Joe Smith è colpevole di pedofilia, perpetrata ai danni di una 11enne, poco più che bambina, nel novembre del 2017. L’arresto del 28enne è arrivato dopo la denuncia della bambina, nel marzo del 2018: quando la ragazzina aveva scoperto di essere incinta.

Dopo l’accusa, l’uomo, originario dell’Oragon, ha anche tentato la fuga, ma è stato incastrato dalle forze dell’ordine. L’11enne non è stata l’unica vittima di Billy Joe Smith. Secondo l’accusa, infatti, l’uomo si sarebbe macchiato di diversi abusi sessuali e ben due stupri.

LEGGI ANCHE: Aggredita e violentata da un 54enne nel bagno della scuola di danza, la bambina aveva sette anni

È stato detenuto in Nevada nell’aprile 2018 ed estradato nella contea di Klamath. L’uomo ha confessato di aver abusato della bambina di 11 anni, ma questo ha migliorato di poco la sua condanna. Il 28enne, infatti, dovrà scontare i prossimi 25 anni in carcere e non avrà la possibilità di uscire prima, ha detto il procuratore distrettuale della contea di Klamath, Eve Costello.

Ma non solo. La sua vita sarà un inferno dopo aver messo piede fuori dal carcere, tra 25 anni. Al suo rilascio, Smith sarà sottoposto a una vigilanza per tutto il resto della sua vita e finirà negli elenchi dei molestatori sessuali, che gli impedirà di avere ogni tipo di contatto con dei minori. Billy Joe Smith non è nuovo alle forze dell’ordine: il 28enne, infatti, sembra essere finito nel mirino della giustizia in più di un’occasione. In passato, l’uomo è stato condannato anche per altri reati, come contraffazione e resistenza a pubblico ufficiale.

LEGGI ANCHE: “Voglio che mi togliate quello che quest’uomo mi ha messo dentro”: stuprata a 11 anni, le negano l’aborto

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.