Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Niente baci per contrastare l’influenza suina in Libano

Immagine di copertina

L'idea è venuta al ministro della salute libanese. Nell'ultimo anno i casi di contagio da influenza H1N1 sono aumentati del 20 per cento

Il ministro della Sanità libanese, Wael Abou Faour, ha chiesto ai cittadini di evitare di baciarsi. O meglio, come ha precisato lo stesso Faour a margine di una conferenza stampa mercoledì 10 febbraio, farlo ma “solo in casi assolutamente necessari”.

Negli intenti del ministro, questa limitazione sarebbe un tentativo di frenare e prevenire la diffusione del virus dell’influenza suina, che nell’ultimo anno ha causato la morte di quattro persone in Libano. 

“Per il momento il ministero non ha messo a punto misure speciali per far fronte al virus H1N1, è sufficiente il vaccino anti influenzale per contrastare la diffusione, ma sarebbe un atto di buon senso baciarsi solo se strettamente necessario” ha sottolineato il ministro libanese. 

Non è chiaro se questa dichiarazione sia destinata a rimanere tale, o a prendere corpo in qualche provvedimento futuro. 

Nell’ultimo anno, i casi di contagio sono aumentati del 20 per cento, ma il ministro ha respinto i timori che i recenti casi di influenza suina possano essere collegati al problema nazionale dello smaltimento dei rifiuti, scoppiata nel paese nel mese di luglio 2015. 

Tuttavia, i libanesi non hanno preso molto bene la notizia, mostrando la loro riluttanza verso una simile dichiarazione. Non è mancata l’ironia espressa soprattutto sui social media, in particolare su Twitter, dove fra i trend del giorno è comparso l’hashtag #kissforfaour. 

Sono bastati pochi minuti per scatenare gli utenti che si sono divertiti a pubblicare immagini satiriche e o foto di se stessi che baciano i loro partner, figli o anche animali domestici. 

Altri utenti hanno interpretato le parole del ministro come uno scherzo. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”