Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Ventimila in piazza per i rifugiati

Immagine di copertina

Vienna mostra solidarietà ai richiedenti asilo in una manifestazione che termina davanti al Parlamento. Soltanto ieri sono entrati 3.650 migranti nel Paese

Circa 20mila persone sono scese in piazza a Vienna per mostrare solidarietà ai rifugiati che cercano asilo in Europa. “Non voglio che l’Europa diventi una fossa comune”, si leggeva su uno degli striscioni.

La manifestazione si è tenuta il 31 agosto, dopo l’indignazione nei confronti del ritrovamento di 71 corpi senza vita in un camion abbandonato su un’autostrada austriaca nei pressi del confine ungherese avvenuto la settimana scorsa.

I manifestanti hanno chiesto la fine dei maltrattamenti dei richiedenti asilo e hanno sottolineato il fallimento delle politiche dell’Ue a riguardo.

Genitori con bambini sulle proprie spalle, giovani e anziani, molti vestiti di bianco, si sono raccolti davanti al Parlamento, dove hanno acceso un mare di candele.

La polizia ha accompagnato la marcia, caschi in mano.

Nonostante l’Austria abbia rafforzato i controlli al confine con l’Ungheria, soltanto nella giornata di ieri, sono entrati un record di 3.650 migranti nel Paese. La polizia ungherese avrebbe permesso ai richiedenti asilo di lasciare Budapest anche senza i regolari permessi.

Molti migranti hanno dormito nella stazione viennese di Westbahnhof, da dove era partita la manifestazione, nella speranza di riuscire presto a raggiungere la Germania, che il 21 agosto ha sospeso il regolamento di Dublino per i rifugiati siriani.

“Stiamo ancora verificando quanti dei migranti arrivati ieri abbiano effettivamente diritto all’asilo,” ha detto un portavoce della polizia austriaca all’agenzia di notizie Afp.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Trump denuncia la Cnn per diffamazione: chiesti 475 milioni di dollari di risarcimento
Esteri / La falla di Nordstream 2 si è allargata, secondo la guardia costiera svedese
Esteri / Missile balistico nordcoreano sorvola il Giappone: cittadini invitati a ripararsi nei rifugi
Ti potrebbe interessare
Esteri / Trump denuncia la Cnn per diffamazione: chiesti 475 milioni di dollari di risarcimento
Esteri / La falla di Nordstream 2 si è allargata, secondo la guardia costiera svedese
Esteri / Missile balistico nordcoreano sorvola il Giappone: cittadini invitati a ripararsi nei rifugi
Esteri / Quattro writer italiani arrestati in India: imbrattati due bus
Esteri / Italiana arrestata in Iran, si muove la Farnesina
Esteri / Liberato Baquer Namazi, ex responsabile Unicef detenuto in Iran insieme al figlio
Esteri / Lo stop del Cremlino al leader ceceno Kadyrov sull’uso dell’atomica: “Valutazioni obiettive ed equilibrate”
Esteri / Shock anafilattico dopo aver mangiato un burrito: i camerieri si rifiutano di chiamare i soccorsi e lui muore
Esteri / Quando Biden diceva: “Annettere alla Nato gli Stati Baltici sarebbe un errore”
Esteri / Perché la ragazza italiana Alessia Piperno è stata arrestata in Iran: il motivo del fermo