Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’uomo accusato dell’attentato di New York del 31 ottobre si è dichiarato non colpevole

Immagine di copertina
Sayfullo Saipov, l'uomo accusato di aver ucciso 8 persone in un attacco terroristico a New York. Credit: AFP

Sayfullo Saipov è stato incriminato per 22 diversi capi d'accusa. Rischia la condanna a morte

Martedì 28 novembre Sayfullo Saipov, l’uzbeko accusato di aver travolto con un furgone e ucciso otto persone a New York lo scorso 31 ottobre, si è dichiarato non colpevole di omicidio e terrorismo.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Saipov era stato arrestato immediatamente dopo l’attentato di Manhattan di poco meno di un mese fa, il più sanguinoso avvenuto a New York dai tempi degli attacchi al World Trade Center dell’11 settembre 2001.

Il 29enne uzbeko è stato incriminato per 22 diversi capi d’accusa, tra i quali quelli di sostegno al sedicente Stato Islamico e omicidio. In caso di condanna, Saipov rischia la pena di morte, più volte chiesta anche dal presidente statunitense Donald Trump.

Saipov è nato a febbraio del 1988 in Uzbekistan ed è arrivato negli Stati Uniti, in Ohio, sette anni fa per imparare l’inglese, secondo quanto riportato dal New York Times. Successivamente ha vissuto in Florida e infine a Paterson, nel New Jersey.

Saipov lavorava inoltre come autista di Uber. La società ha confermato che Saipov ha lavorato per loro, aggiungendo che l’uomo aveva passato un controllo di background. Inoltre, Saipov ha alle spalle una serie di violazioni del codice della strada.

Il sospetto attentatore avrebbe iniziato ad interessarsi alla religione dopo il trasferimento negli Stati Uniti, secondo quanto riporta Reuters.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita: Mohammed bin Salman rimpiazza il padre e diventa Primo Ministro
Esteri / L’ambasciata Usa a Mosca ha chiesto ai cittadini americani di lasciare subito la Russia
Esteri / Minaccia nucleare, bando urgente di Mosca per l’acquisto di ioduro di potassio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita: Mohammed bin Salman rimpiazza il padre e diventa Primo Ministro
Esteri / L’ambasciata Usa a Mosca ha chiesto ai cittadini americani di lasciare subito la Russia
Esteri / Minaccia nucleare, bando urgente di Mosca per l’acquisto di ioduro di potassio
Esteri / Ucraina, referendum in Donbass: vincono i sì con oltre il 90%
Esteri / Iran, la minaccia della polizia per piegare la rivoluzione: “Useremo tutta la forza”
Esteri / La provocazione di Putin: Edward Snowden diventa cittadino russo
Esteri / Gas, perdite nei gasdotti Nord Stream 1 e 2: “Danni deliberati”
Esteri / Patrick Zaki, ipotesi prolungamento processo
Esteri / In fuga da Putin, le autorità della Finlandia: “Oltre 7mila russi entrati lunedì dalla frontiera”
Esteri / Medvedev: “La Russia ha il diritto di usare le armi nucleari se necessario, la Nato non interferirà”