Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un artista francese si trasformerà in gallina per covare una decina di uova

Immagine di copertina

Abraham Poincheval rimarrà seduto in una teca di vetro per più di venti giorni, ma per gli scienziati metterà a rischio gli embrioni

Dopo essere rimasto per sette giorni all’interno di una roccia da 12 tonnellate in un museo d’arte moderna a Parigi, l’artista francese Abraham Poincheval ha dato il via mercoledì 29 marzo 2017 a una nuova performance, in cui ha sfidato ancora una volta le sue capacità fisiche e mentali.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il nuovo progetto, intitolato “Egg”, prevede che Poincheval covi una decina di uova fino al loro schiudimento. L’artista vivrà in un terrario di vetro all’interno del museo Palais de Tokyo di Parigi. Ci si aspetta che la performanca duri tra i 21 e i 26 giorni.

“Possiamo dire che, in senso lato, diventerò un pollo”, ha detto Poincheval.

Piuttosto che sedersi direttamente sulle uova, con il rischio di romperle, l’artista sta utilizzando una sedia con un contenitore integrato.

Poincheval vivrà avvolto in una coperta isolante progettato dall’artista coreano Lee Seglui, per mantenere la sua alta temperatura corporea. Avrà scorte alimentari facilmente raggiungibili e mangerà cibi che aiutano a generare il calore corporeo come lo zenzero. 

Per i suoi bisogni Poincheval userà una scatola nelle vicinanze e non potrà alzarsi per avere sollievo. Per covare le uova con successo, infatti, potrà stare in piedi e lasciarle solo per 30 minuti al giorno, tempo che verrà utilizzato per i pasti.

Ma secondo gli scienziati la sua iniziativa è una bravata che potrebbe impedire agli embrioni di diventare pulcini sani e pienamente formati. Gli esseri umani, infatti, hanno temperature corporee inferiori rispetto ai polli e le uova che vengono incubate a basse temperature tipicamente portano alla nascita di pulcini che crescono in modo anomalo o muoiono presto, come sostiene R. Michael Hulet, professore associato di scienze animali alla Penn State University.

In passato l’artista, 44 anni, ha viaggiato lungo il Rodano all’interno di una bottiglia di plastica e ha vissuto dentro una scultura di un orso per due settimane, l’artista francese Abraham Poincheval ha realizzato una nuova performance, in cui ha messo sotto sforzo ancora una volta le sue capacità fisiche e mentali.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Ti potrebbe interessare
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”
Esteri / India, 4.300 morti in due mesi per i contagi da fungo nero: “Un’epidemia nella pandemia”