Covid ultime 24h
casi +20.884
deceduti +347
tamponi +358.884
terapie intensive +84

Arabia Saudita, rilasciate tre attiviste arrestate a maggio: attenderanno a casa la fine del processo

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 28 Mar. 2019 alle 16:03 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 20:21
0
Immagine di copertina

Arabia Saudita rilasciate attiviste – Il 28 marzo 2019 tre attiviste che avevano lottato per il diritto a guidare in Arabia Saudita sono state rilasciate dalle autorità del Regno dopo essere arrestate a maggio.

Si tratta di Aziza Yousseff, Eman al Nafjan e Ruqayya Almuhareb, detenute fino ad oggi nel carcere di Riad.

Le tre donne adesso potranno tornare a case in attesa della conclusione del loro processo, che dovrebbe giungere nelle prossime settimane.

Nei prossimi giorni è invece attesa la scarcerazione di altre attiviste tra cui Loujain al Haloul, Hatoon al Fassi e Samar Badawi.

Il fatto che siano state scarcerate non implica che le accuse contro di loro sono cadute, ma solo che potranno attendere a casa l’esito del processo.

Le attiviste sono accusate di aver collaborato con associazioni straniere, aver tentato di creare uno Ong senza autorizzazione, aiutato pesi stranieri contro gli interessi dell’Arabia Saudita.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

>>Arabia Saudita, la denuncia: “Attiviste frustate e torturate in carcere con scariche elettriche”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.