Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

L’annessione della Crimea alla Russia scatena le prime tensioni fra Trump e Putin

Immagine di copertina

La Casa Bianca si aspetta la restituzione della regione all'Ucraina. Mosca chiude all'ipotesi: per il Cremlino il territorio fa ormai parte della Federazione russa

Prime divergenze tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e l’omologo russo Vladimir Putin. A creare tensione i nuovi annunci della Casa Bianca e del Cremlino riguardanti il futuro geopolitico della penisola ucraina, e in particolare il destino della Crimea, regione contesa tra Kiev e Mosca, annessa alla Russia dopo il controverso referendum del 2014, non riconosciuto da gran parte della comunità internazionale.
 
“Il presidente Trump ha detto chiaramente che si aspetta dal governo russo una riduzione delle violenze in Ucraina e la restituzione della Crimea”, ha detto il 14 febbraio il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, durante una conferenza stampa.

“Il presidente ha continuato a sollevare la questione della Crimea, che la precedente amministrazione ha consentito venisse annessa alla Russia”, ha spiegato Spicer, dimenticando di dire che Barack Obama aveva risposto duramente all’annessione aumentando le sanzioni economiche contro Mosca.

A distanza di poche ore, il 15 febbraio, è arrivata la replica del Cremlino. A reagire per primo è stato il ministero degli Esteri, poi è stata la volta di Putin attraverso il suo portavoce Dmitri Peskov. “La Crimea fa parte della Federazione Russa e noi non diamo via la nostra terra”, ha fatto sapere il dicastero guidato da Sergey Lavrov.

Altrettanto dure le parole di Putin, riportate dalle principali agenzie russe. “Mosca non discuterà con alcun paese, Stati Uniti compresi, il ritorno della Crimea all’Ucraina”, ha detto il portavoce del presidente russo. “La questione della Crimea non è stata sollevata nel corso della telefonata fra Trump e Putin”, ha poi precisato Peskov.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni