Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Filippine: americana fermata all’aeroporto con un neonato in valigia

Immagine di copertina

Una cittadina statunitense è stata sorpresa all'aeroporto di Manila con un bambino di appena sei giorni nel suo bagaglio a mano

Filippine: americana fermata all’aeroporto con un neonato in valigia

Una donna americana è stata fermata all’aeroporto di Manila, nelle Filippine, con un neonato di appena sei giorni in valigia.

A riferirlo è stata la Bbc.

Secondo quanto riferito dal portavoce dell’ufficio immigrazione delle Filippine Melvin Mabulac, nella mattinata di mercoledì 4 settembre, una donna di 43 anni è stata sorpresa con un bambino nella sua borsa all’aeroporto internazionale di Ninoy Aquino a Manila. Il bambino aveva appena sei giorni.

La statunitense viaggiava da sola e viaggiava solamente con il suo passaporto personale. Ma quando il personale aeroportuale ha ispezionato la sua valigia, un bagaglio a mano di grandi dimensioni, ha trovato il bambino all’interno.

“Non aveva documenti di viaggio per il neonato”, ha affermato il portavoce Melvin Mabulac. La donna ha affermato di essere la zia del piccolo, ma non ha fornito alcuna prova della loro parentela né ha saputo spiegare perché il bambino si trovasse all’interno di un bagaglio.

Gli agenti sospettano che la statunitense stesse tentando di portare il neonato al di fuori del paese asiatico. Il caso, infatti, è stato passato agli investigatori dell’ufficio nazionale che si occupa del traffico di esseri umani.

I tatuaggi incisi sulle vittime del traffico di esseri umani negli Stati Uniti

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nati a pochi minuti di distanza, due gemelli indiani di 24 anni muoiono di Covid a poche ore l’uno dall’altro
Esteri / Le testimonianze da Gaza di due bambini di 10 anni: “Perché ci bombardate?”
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nati a pochi minuti di distanza, due gemelli indiani di 24 anni muoiono di Covid a poche ore l’uno dall’altro
Esteri / Le testimonianze da Gaza di due bambini di 10 anni: “Perché ci bombardate?”
Esteri / Moni Ovadia a TPI: "Israele non ha mai voluto la pace"
Esteri / Naomi Campbell diventa madre a 51 anni: “Una piccola benedizione”
Esteri / Migranti, oltre 6.000 arrivi in un giorno a Ceuta: Sanchez annulla viaggio a Parigi
Esteri / Biden: "Israele ha il diritto di difendersi, appoggiamo il cessate il fuoco". Ma la tregua è lontana
Esteri / “Palestinian lives matter”: ora non è più solo Bernie Sanders a criticare Israele nel Congresso USA
Esteri / Associated Press chiede un’inchiesta indipendente sul bombardamento del palazzo dei media a Gaza
Esteri / “Bill Gates ha lasciato la presidenza Microsoft a causa di una relazione con una dipendente”
Esteri / Gerusalemme, crolla la tribuna di una sinagoga: almeno 2 morti e 130 feriti