Covid ultime 24h
casi +22.865
deceduti +339
tamponi +339.635
terapie intensive +64

5 morti in Guinea per scontri dopo lo sciopero degli insegnanti

Per il governo le proteste erano illegali. Arrestate 12 persone

Di TPI
Pubblicato il 20 Feb. 2017 alle 19:46 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 08:00
0
Immagine di copertina

Almeno cinque persone sono state uccise a Conakry, capitale della Guinea, lunedì 20 febbraio, a seguito di una protesta iniziata durante lo sciopero degli insegnanti, secondo quanto riportato dal governo. 

Lo sciopero dei docenti è stato lanciato il primo febbraio contro la decisione di licenziare o tagliare i salari di molti giovani insegnanti.
Alcuni assalitori non identificati hanno attaccato una stazione della polizia e si sono scontrati con gli agenti in alcune zone di Conakry, secondo quanto riportato dai testimoni. 
Il governo ha dichiarato le proteste “illegali e proibite”. Altre 30 persone sono rimaste ferite, comprese alcune forze dell’ordine, e 12 sono state arrestate. 

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**



0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.