Me

Algeria, arrestato il fratello di Bouteflika

Di Marco Nepi
Pubblicato il 4 Mag. 2019 alle 21:15 Aggiornato il 9 Set. 2019 alle 19:19
Immagine di copertina
Il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Credit: Ryad Kramdi/AFP

Algeria News | Arrestato il fratello di Bouteflika | Ultime notizie recenti

È stato arrestato il fratello dell’ex presidente dell’Algeria Abdelaziz Bouteflika (dimessosi un mese fa).

Said Bouteflika, questo il nome del fratello dell’ex capo di stato algerino, è stato fermato oggi 4 maggio 2019 insieme ad altri due alti ufficiali dei servizi segreti algerini.

Lo riporta l’Afp, citando fonti di sicurezza.

I due uomini arrestati insieme al fratello di Bouteflika sono il generale Mohamed Mediene, anche noto come Toufik, già a capo dell’intelligence algerina per venticinque anni, e l’ex coordinatore dei servizi Athmane Tartag, noto come Bashir.

Il fratello di Bouteflika ha servito a lungo il suo paese come consigliere di stato.

Non sono ancora chiari i motivi dell’arresto dei tre.

L’ex capo di stato algerino Abdelaziz Bouteflika è stato costretto alle dimissioni circa un mese fa; dimissioni alle quali hanno fatto seguito settimane di proteste e disordini in Algeria.

Bouteflika, 82 anni, ha dovuto rassegnare le proprie dimissioni a causa del crescente malcontento popolare da cui è scaturito un movimento di protesta che ha attraversato l’intero paese, e che tuttora oggi è attivo.

Le folle in strada non si accontentano infatti dell’addio di Bouteflika, ma chiedono un cambio radicale ai vertici dell’Algeria, con il ritiro del presidente ad interim Abdelkader Bensalah e del capo del governo Noureddine Bedoui, considerati due fedelissimi dell’anziano ex capo di stato.