Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

La nave Alan Kurdi sbarca a Taranto: 67 migranti verranno ricollocati

Immagine di copertina
Foto dall'account Twitter di Sea Eye

L'imbarcazione della ong Sea Eye oggi ha sfidato il divieto ed è entrata nelle acque territoriali italiane dove è rimasta in attesa dell'assegnazione del porto

Migranti, Viminale: Taranto porto di sbarco per la nave Alan Kurdi

“Si è appena conclusa la procedura di ricollocazione dei migranti presenti sulla Alan Kurdi, attivata sulla base del pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta. La Germania e la Francia accoglieranno 60 migranti, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2″. Lo riferisce il Viminale. È stato quindi stato indicato nel porto di Taranto il luogo di sbarco per gli 88 migranti a bordo della Alan Kurdi che oggi ha sfidato il divieto ed è entrata nelle acque territoriali italiane dove è rimasta in attesa dell’assegnazione del porto.

La nave della ong Sea Eye si trova in mare da 7 giorni. Quando è arrivata la notizia dell’assegnazione del porto, l’imbarcazione si trovava a poche miglia dalle coste della Sicilia sud-orientale.

Arriverà in Puglia presumibilmente nella giornata di domani: a causa del maltempo il mare in queste ore è molto mosso.

All’alba di oggi è stata evacuata una giovane migrante di vent’anni. Lo riferisce la ong, spiegando che la ragazza è stata portata a terra per motivi sanitari dalla Guardia costiera italiana. Domenica scorsa era stata evacuata una donna incinta.

La nave era riuscita indenne dallo scontro con le milizie libiche che sabato 26 ottobre avevano sparato in aria e in mare per intimidire i soccorritori.

Migranti, i libici sparano contro la nave Ong Sea Eye in acque internazionali durante un salvataggio | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Papa Francesco: “L’ideologia del gender è il pericolo più brutto”
Esteri / Strage di civili a Gaza: il filmato dei palestinesi accalcati intorno ai camion degli aiuti
Esteri / Nella Striscia di Gaza si sta consumando una catastrofe umanitaria senza precedenti
Esteri / Putin: “L’Occidente rischia di provocare una guerra nucleare che devasterebbe la civiltà”
Esteri / Macron dopo la strage della farina: “Orrore a Gaza, cessate il fuoco subito e aiuti”. Borrell: "Inorridito da massacro"
Esteri / Putin minaccia l’Occidente: “Fa rischiare la guerra nucleare”
Esteri / Pena di morte in Usa, boia non trova la vena dopo 8 tentativi: stop all’esecuzione
Esteri / Gaza, 104 morti fra la folla in fila per la farina. Hamas: “Spari rischiano di far saltare negoziati”. Onu: “Crimini di guerra da entrambe le parti”
Esteri / Ungheria: “Sorprendono le interferenze italiane sul caso Salis”
Cronaca / Allarme degli 007: “Campagna ibrida russa contro l’Italia, attenzione alle elezioni”