Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:18
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Migranti, i libici sparano contro la nave Ong Sea Eye in acque internazionali durante un salvataggio | VIDEO

Sabato 26 ottobre un motoscafo battente bandiera libica ha sparato contro le imbarcazioni della Ong tedesca, che stava andando a soccorrere i migranti in difficoltà a bordo di un gommone

I libici sparano contro la nave Ong Sea Eye in acque internazionali di fronte alla Libia

Sabato 26 ottobre la Ong Sea Eye ha fatto sapere sul proprio profilo Twitter di essere stata minacciata con degli spari da un motoscafo in acque internazionali a poche miglia dalla costa libica, mentre cercava di operare un soccorso.

Secondo il racconto di uno dei responsabili della nave Alan Kurdi, Gorden Isler, un motoscafo con tre motori fuoribordo, la bandiera libica a poppa e una mitraglietta a prua si è avvicinato ai due piccoli gommoni della Ong tedesca impegnati nel soccorso di 90 migranti e ha aperto il fuoco sparando prima verso il cielo ma poi anche in acqua.

Oggi, martedì 29 ottobre, Sea Eye ha pubblicato su Twitter il video dell’episodio, dopo che la guardia costiera libica in un comunicato ha negato di aver sparato verso la barca della Ong: “Le nostre pattuglie non hanno né intercettato né minacciato o bombardato la barca di un’organizzazione non governativa”, hanno fatto sapere i guardacoste libici.

Nel filmato condiviso dall’Ong si vede il motoscafo battente bandiera libica con a bordo circa cinque persone, di cui una posizionata a prua accanto alla mitraglietta, inserirsi tra i due gommoni di Sea Eye che avevano già salvato i migranti e la più grande nave Alan Kurdi, verso cui le imbarcazioni si stavano dirigendo. Lo staff della Ong ha raccontato che era stato il sistema di segnalazione delle emergenze in mare Alarm Phone a comunicare l’esistenza di un’imbarcazione di migranti in difficoltà in acque internazionali.

Nel video si sente poi il rumore di uno sparo e si vedono alcuni migranti con il salvagente buttarsi in mare, e iniziare a nuotare autonomamente verso la Alan Kurdi. Secondo quanto raccontano i testimoni di Sea Eye, i migranti si sono buttati perché impauriti dagli spari e dalla mitraglietta che puntava verso uno dei gommoni.

Jan Ribbec, capo missione della Ong, ha raccontato che alla fine tutte le persone sono state fatte salire a bordo della nave Ong, e che i libici hanno sequestrato il gommone vuoto e si sono ritirati.

Ora la nave naviga in acque internazionali con a bordo i 90 migranti e 17 persone del proprio staff in attesa di un porto di approdo.

Intanto, anche la nave Ocean Viking di Medici Senza Frontiere e Sos Mediterranée è rimasta bloccata in mare per 11 giorni con a bordo 104 migranti salvati il 18 ottobre a 50 miglia dalla Libia. 41 delle persone a bordo della nave Ong sono bambini, di cui la maggior parte senza un genitore o un parente. I più piccoli hanno due e undici mesi. L’imbarcazione sbarcherà a Pozzallo.

Migranti, Sea Eye: “Abbiamo le prove che i libici hanno minacciato la Alan Kurdi con armi da fuoco”

Ocean Viking, 104 migranti, tra cui 41 bambini, bloccati da 10 giorni in mare nell’indifferenza dell’UE: “Questa inutile attesa deve finire”

Ti potrebbe interessare
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Ti potrebbe interessare
Esteri / India, il fiume Gange “restituisce” un centinaio di cadaveri
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”
Esteri / Razzi di Hamas verso Gerusalemme, Israele bombarda Gaza: diversi morti
Esteri / Elon Musk rivela: "Ho la sindrome di Asperger"
Esteri / “Ho paura ma tornerò a studiare”: il coraggio di Arifa, la studentessa di 17 anni sopravvissuta alla strage di Kabul
Esteri / Spagna: folla in strada festeggia la prima notte senza stato di emergenza e coprifuoco | VIDEO
Esteri / Un pavone interrompe Draghi in conferenza stampa: il simpatico siparietto del premier | VIDEO