Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Al Baghdadi, il califfo dell’Isis tradito da un fedelissimo. L’informatore riceverà 25 milioni di dollari della taglia

Immagine di copertina
Al Baghdadi

L'uomo, un arabo sunnita, si occupava degli spostamenti del leader. Ha consegnato pezzi di biancheria

Al Baghdadi, il califfo dell’Isis tradito da un fedelissimo

Il califfo dell’Isis Abu Bakr al Baghdadi, morto durante un raid Usa sabato 26 ottobre, nella zona di Idlib, nel nord della Siria, è stato tradito da uno dei suoi fedelissimi che voleva vendicarsi per l’assassinio di un suo parente da parte dello Stato Islamico.

A rivelare i particolari sull’informatore che ha consentito di individuare il nascondiglio di al Baghdadi è oggi il Washington Post, sottolineando come adesso l’uomo riceverà i 25 milioni di dollari della taglia che pendeva sulla testa del califfo dell’Isis.

L’uomo è un arabo sunnita che si occupava in particolare degli spostamenti di al Baghdadi. Per questo, oltre ad essere uno degli uomini più fedeli al califfo, era sempre a conoscenza dei luoghi in cui il leader dello Stato Islamico si nascondeva.

Da tempo era diventato un informatore delle milizie curde alleate degli Stati Uniti. A convincere definitivamente sulla sua attendibilità è stata la consegna dei pezzi di biancheria intima del leader Isis. Pezzo di biancheria che hanno permesso di risalire al Dna.

La talpa sarebbe stata presente anche durante il raid delle forze Usa e solo due giorni dopo sarebbe stato ‘esfiltrato’ insieme alla sua famiglia, portato fuori dal Paese per proteggerlo e rifarsi una nuova vita.

Ieri, martedì 29 ottobre, il presidente Usa Donald Trump ha annunciato anche “che il sostituto numero uno di Abu Bakr al-Baghdadi è stato ucciso dalle truppe americane”. “Molto probabilmente avrebbe preso il primo posto. Ora anche lui è morto!”, ha twittato l’inquilino della Casa Bianca.

Nel suo messaggio Trump non ha specificato il nome del sostituto del califfo dell’Isis ma gli Stati Uniti avevano già confermato l’uccisione di Abu al-Hassan al-Muhajir, portavoce dell’Isis e figura di alto rango nel gruppo jihadista.

Leggi anche:

Perché Trump vuole rendere pubblico il filmato dell’uccisione di Al Baghdadi, mentre Obama non fece lo stesso con Bin Laden

L’Isis ha un nuovo leader, ma rischia di spaccarsi e non è una buona notizia

Morte di al Baghdadi, TPI in diretta dal Rojava: “Timore di vendette e attentati dell’Isis” | AUDIO

Trump: “Abbiamo ucciso al Baghdadi con un raid perfetto. È morto come un cane vigliacco”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Ti potrebbe interessare
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"