Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Airbnb ha deciso di cancellare gli annunci delle case in affitto nei Territori occupati in Cisgiordania

Immagine di copertina
Credit: Getty Images

La decisione è stata condannata da Israele e alcune associazioni ebraiche hanno invitato gli israeliani a boicottare l'azienda

La piattaforma di sharing economy Airbnb ha annunciato che rimuoverà gli annunci di stanze e case in affitto negli insediamenti israeliani che si trovano nei Territori occupati, dopo anni di pressioni da parte di gruppi palestinesi e dei diritti umani.

In totale, saranno rimosse 200 inserzioni.

“Abbiamo deciso di rimuovere le inserzioni negli insediamenti israeliani in Cisgiordania che sono al centro della disputa tra israeliani e palestinesi”, si legge in una dichiarazione ufficiale pubblicata sul sito di Airbnb.

La società ha spiegato di aver deciso di applicare ai territori palestinesi della Cisgiordania lo stesso trattamento che riserva a tutti quei luoghi considerati occupati.

“La legge statunitense consente ad aziende come Airbnb di fare affari in questi territori ma, allo stesso tempo, molti nella comunità internazionale hanno affermato che le aziende non dovrebbero fare affari qui (in Cisgiordania, ndr) perché credono che le imprese non dovrebbero trarre profitto dai territori da cui le persone sono state allontanate”.

“Sappiamo che non tutti saranno d’accordo con questa decisione e apprezzeranno la loro opinione, ma si tratta di una questione controversa”.

Il direttore di Human Rights Watch per Israele e i territori palestinesi, Omar Shakid, ha dichiarato che la decisione di Airbnb è stata una “mossa apprezzata. Anche altre aziende come Booking.com dovrebbero prendere esempio”.

La reazione di Israele – Lo Stato ebraico ha definito “vergognosa” la decisione di Airbnb di ritirare gli annunci relativi alle abitazioni presenti negli insediamenti israeliani nei territori occupati.

Il ministro del turismo ha dichiarato che le autorità israeliane hanno intenzione di sostenere le spese legali dei coloni che intendono fare causa all’azienda.

Il Consiglio di Yesha, che rappresenta i coloni israeliani, ha accusato Airbnb di essere diventato “un sito politico” e ha detto che la decisione è stata frutto “dell’antisemitismo o della resa al terrorismo, o di entrambi”.

Il Simon Wiesenthal Center, un’organizzazione ebraica per i diritti umani con sede negli Stati Uniti, ha invitato le comunità ebraiche di tutto il mondo a boicottare Airbnb.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita, giustiziate 7 persone per “terrorismo”
Esteri / Alain Delon, sequestrate 72 armi nella sua casa di campagna
Esteri / Arrestato a Mosca l’avvocato che ha aiutato la madre di Alexei Navalny a riavere il corpo
Ti potrebbe interessare
Esteri / Arabia Saudita, giustiziate 7 persone per “terrorismo”
Esteri / Alain Delon, sequestrate 72 armi nella sua casa di campagna
Esteri / Arrestato a Mosca l’avvocato che ha aiutato la madre di Alexei Navalny a riavere il corpo
Esteri / Trovati morti conduttore tv e il fidanzato steward: arrestato agente di polizia
Esteri / Biennale di Venezia: migliaia di artisti, curatori e direttori di musei chiedono di escludere Israele. Il ministro Sangiuliano: “No agli intolleranti”
Esteri / Francia: sequestrate 72 armi da fuoco ad Alain Delon
Esteri / Russia: l’attivista per i diritti umani Oleg Orlov condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per un post su Fb
Esteri / Principe William diserta una cerimonia importante, “ragioni personali”. Inglesi preoccupati
Esteri / Navalny, la portavoce del dissidente morto in Russia: “Nessuna agenzia funebre disponibile per i funerali”
Esteri / Truppe Nato in Ucraina? La Francia "non esclude nulla" ma la Svezia: "Kiev non l'ha chiesto”