Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il video shock sui maltrattamenti di agnelli in viaggio da Ue all’Arabia Saudita per il Ramadan

Il video shock sui maltrattamenti di agnelli in viaggio da Ue all’Arabia Saudita per il Ramadan

In questi giorni 100mila agnelli spagnoli vengono caricati quotidianamente nei porti di Cartagena e Tarragona su navi dirette in Arabia Saudita, per soddisfare la domanda di carne in occasione del Ramadan e della festa del Sacrificio dell’Agnello. A documentare la brutalità con cui vengono trattati questi animali – agnelli di meno di un anno d’età – fino a quando non vengono caricati sulle navi saudite è un video pubblicato da Animal Equality, associazione per i diritti degli animali.

“Dopo un lungo viaggio in camion e una volta giunti in porto, gli animali vengono lanciati dagli operatori, afferrati brutalmente per il pelo per evitare che scappino mentre vengono caricati a bordo delle navi”, si legge nel comunicato di Animal Equality, “Gli agnelli sono animali particolarmente delicati e sensibili che si paralizzano quando provano paura, ma questo non frena gli operatori dal continuare a maneggiarli con violenza”.

Caricati a bordo, gli agnelli devono sopportare 10 giorni di viaggio durante i quali non vi è alcuna garanzia che le norme dell’Ue in materia di benessere animale siano rispettate. Appena giunti in Arabia Saudita, gli agnelli dovranno trascorrere in quarantena tra i 15 e i 21 giorni, poi saranno portati al mattatoio dove saranno macellati secondo il rito halal che prevede che gli animali, dopo essere stati sgozzati del tutto coscienti, muoiano lentamente per dissanguamento.

L’accordo tra Arabia Saudita e Spagna è stato firmato per la prima volta quest’anno e fa del paese il principale acquirente di agnelli spagnoli. L’esportazione verso i Paesi arabi è un modo per compensare la mancanza di domanda interna spagnola dovuta allo stato di allerta Covid-19, dato che il 90 per cento della carne di agnello viene consumata nei bar e nei ristoranti, al momento chiusi. Quest’anno più di 250mila agnelli verranno inviati nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente in occasione del Ramadan, che si celebra fino al 24 maggio, e della festa del Sacrificio dell’Agnello.

Leggi anche: ESCLUSIVO: “Ho lavorato sotto copertura negli allevamenti intensivi. Ecco cosa ho visto”

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"