Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Afghanistan: Ghani è stato dichiarato vincitore delle elezioni presidenziali dopo cinque mesi di incertezza

Immagine di copertina
Ashraf Ghani Credits: Ansa

Per la commissione elettorale, il Presidente uscente avrebbe vinto con il 50,64 per cento dei voti. Anche i talebani, che stanno negoziando con gli Stati Uniti, non hanno riconosciuto il risultato delle urne

Dopo cinque mesi di incertezza, oggi, mercoledì 19 febbraio, il presidente uscente Ashraf Ghani è stato dichiarato vincitore delle elezioni presidenziali in Afghanistan, che si erano tenute nel settembre del 2019.

In origine i risultati dovevano essere diffusi il 7 novembre scorso, ma ci è voluto molto più tempo a causa di una serie di ragioni fra cui, secondo il Guardian, “accuse di corruzione e di frode e problemi tecnici nello spoglio”.

Secondo la Commissione elettorale, Ghani ha ottenuto poco più del 50 per cento dei voti, mentre lo sfidante Abdullah Abdullah il 39,5. Abdullah ha comunque rifiutato il risultato ufficiale, sostenendo che Ghani abbia vinto grazie a brogli.

Le elezioni si erano contraddistinte per un’affluenza molto bassa (hanno votato 1,9 milioni di persone su 9,6 milioni di elettori registrati, e una popolazione di 37 milioni di abitanti). I talebani, che continuano a essere in guerra con il governo afghano e stanno trattando da diversi mesi per una pace con gli Stati Uniti, avevano infatti minacciato attacchi e attentati ai seggi, cosa che potrebbe aver disincentivato il voto di molte persone.

Ghani fa parte della comunità pashtun, la più grande in Afghanistan, e nei suoi cinque anni da presidente ha introdotto alcune leggi contro la corruzione, ma senza ottenere grandi risultati. Prima dei suoi incarichi istituzionali, aveva vissuto a lungo all’estero studiando negli Stati Uniti e lavorando per la Banca Mondiale.

Leggi anche: 
Tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni presidenziali in Afghanistan: la guida di TPI
Afghanistan Papers: nell’inchiesta del Washington Post, interviste e rivelazioni sugli errori commessi dagli Usa in 18 anni di guerra

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage di migranti a Melilla, la denuncia delle organizzazioni umanitarie. Video
Economia / La Russia è vicina al default: le sanzioni bloccano i pagamenti sui bond in dollari ed euro
Esteri / Pitone da record catturato in Florida: “Pesa 100 chili ed è lungo 6 metri”. Video
Ti potrebbe interessare
Esteri / Strage di migranti a Melilla, la denuncia delle organizzazioni umanitarie. Video
Economia / La Russia è vicina al default: le sanzioni bloccano i pagamenti sui bond in dollari ed euro
Esteri / Pitone da record catturato in Florida: “Pesa 100 chili ed è lungo 6 metri”. Video
Esteri / Sudafrica, 22 giovani trovati morti in un night club
Esteri / Scoperto il batterio più grande del mondo: si vede a occhio nudo
Esteri / Migranti, almeno 27 morti al confine tra Marocco e Spagna. Sanchez: “Responsabilità dei trafficanti”
Esteri / Lione, bambina di 11 mesi avvelenata con l’acido dalla maestra: voleva farla smettere di piangere
Esteri / Guerra in Ucraina. Kiev torna sotto attacco, 14 missili lanciati nella notte: un morto e cinque feriti
Esteri / Usa, assalto al Congresso dell’Arizona contro la sentenza anti-aborto: la polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti
Esteri / Diritto all’aborto abolito negli Usa, Trump: “È la volontà di Dio”. Biden: “Decisione crudele”