Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Le temperature dei paesi atlantici potrebbero abbassarsi prima del previsto

Immagine di copertina

Gli studiosi delle università di Bordeaux e Southampton prevedono un rallentamento della circolazione oceanica, il fenomeno alla base della più nota corrente del Golfo

Secondo un recente studio scientifico condotto da ricercatori inglesi e francesi, ci sarebbe il cinquanta percento di possibilità che un’area significativa dell’oceano Atlantico settentrionale si raffreddi notevolmente entro la fine del secolo, e che questo influenzi fortemente le temperature dei paesi della costa atlantica.



Lo scenario, che ricorda quello del film catastrofico The Day After Tomorrow, è ben peggiore rispetto a qualsiasi previsione effettuata finora dai climatologi. In nessun caso, infatti, si immaginava un possibile arresto della corrente dell’oceano Atlantico prima di centinaia di anni.



I 40 modelli analizzati dagli studiosi delle università di Bordeaux e Southampton prevedono un rallentamento della circolazione oceanica (o termoalina), il fenomeno alla base della più nota corrente del Golfo, che consente alle coste europee di avere temperature miti grazie al trasporto delle acque calde provenienti dalla Florida.



Secondo l’IPCC (il panel intergovernativo sul cambiamento climatico), questo rallentamento dovrebbe verificarsi molto gradualmente: un rapido raffreddamento dell’Atlantico settentrionale in tempi brevi sarebbe infatti improbabile.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*



I nuovi esami degli oceanografi, tuttavia, si sono concentrati sul Mare del Labrador, tra Canada e Groenlandia, uno dei punti di passaggio della corrente oceanica. 

Qui si verifica il fenomeno della convezione: l’abbassamento delle temperature dell’acqua in superficie ne fa aumentare la densità e le porta ad affondare, consentendo alle acque di profondità, più calde, di emergere, cosi da evitare la formazione di una calotta di ghiaccio.

Gli algoritmi dei ricercatori anglo francesi avrebbero riscontrato rapide variazioni nella temperatura delle acque e 7 modelli su 40, alla luce di questi dati, avrebbero previsto un completo arresto della convezione. 

Ciò potrebbe comportare un improvviso raffreddamento del Mare del Labrador, con un drastico abbassamento delle temperature sulle coste dell’Atlantico settentrionale.

Se le previsioni si dovessero avverare e l’Atlantico del nord si raffreddasse veramente nei prossimi anni, il team ritiene che le politiche di adattamento climatico per le regioni costiere bagnate dall’oceano dovranno in futuro inevitabilmente tener conto di questo fenomeno.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”
Esteri / Incendio in Spagna: migliaia di persone in fuga dalle fiamme vicino alla Costa del Sol