Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

India, il cellulare cade e si rompe: 16enne si suicida perché non può più seguire le lezioni online

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 28 Ott. 2020 alle 13:21
1.1k
Immagine di copertina

Si rompe il cellulare: 16enne si suicida perché non può seguire le lezioni online

16enne si suicida perché non può più seguire le elezioni online a causa del cellulare rotto: è quanto accaduto in India nei giorni scorsi. Secondo quanto ricostruito dai media locali, Rohit Varak, di 16 anni, ha fatto cadere il telefono mentre lo stava utilizzando, rompendo lo schermo e rendendolo di fato inutilizzabile per seguire le lezioni online. Per riparare il cellulare occorrevano tremila rupie, circa 35 euro, soldi che la famiglia di Rohit non possedeva.

Preso dal rimorso, dal momento che lo stesso cellulare veniva utilizzato anche dai suoi fratelli per le lezioni online, e dalla rabbia per non poter più utilizzare il telefono, il 16enne pochi giorni dopo si è tolto la vita. “Mio padre non aveva tutti quei soldi” ha confermato la sorella della vittima ai media. La famiglia di Rohit, infatti, può contare solo sullo stipendio del padre, un autista di un autobus privato, il cui lavoro è stato pesantemente penalizzato dall’epidemia di Coronavirus, che ha messo in ginocchio l’intero Paese.

Leggi anche: 1. India, sedicenne viene violentata e resta incinta del suo stupratore: il padre e il fratello la uccidono per la “vergogna” / 2. Orrore in India: 30enne arrestato per lo stupro di una 86enne / 3. India, 55enne fa arrestare la nuora per istigazione al suicidio: “Mio figlio si è ucciso per mancanza di sesso” 

1.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.