Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Economia

Standard and Poor’s: per l’Italia rating BBB con outlook negativo

Immagine di copertina
Credit: Flickr.com

Il giudizio dell'agenzia newyorkese

Standard and Poor’s: per l’Italia rating BBB con outlook negativo

Standard and Poor’s (S&P) conferma il rating dell’Italia a BBB con outlook negativo.

Il giudizio dell’agenzia di rating è stato reso noto nella serata di oggi, venerdì 25 ottobre, solo intorno alle 22:30, come da regolamento dopo la chiusura dei mercati azionari.

Nessuna sorpresa negli investitori, visto che la conferma del rating per l’Italia appariva abbastanza scontata alla vigilia. Per tutta la giornata di venerdì 25 ottobre, del resto, l’andamento dei titoli di Stato italiani e lo spread si sono mantenuti costanti, senza grossi sconvolgimenti.

Così, la valutazione dell’Italia rimane a due gradini sopra il livello “spazzatura”, ovvero il non investment grade. L’outlook, cioè le prospettive del rating nelle prossime valutazioni, è negativo.

La valutazione arriva a pochi giorni dallo scambio di lettere tra il Governo italiano e la Commissione europea sulla manovra economica appena varata dall’esecutivo. Bruxelles ha chiesto chiarimenti sul percorso di riduzione del debito pubblico e da Roma sono arrivate rassicurazioni sul rispetto delle regole Ue.

Ieri, giovedì 24 ottobre, un’altra agenzia di rating, Moody’s, ha promosso il Conte bis – che avrebbe fissato obiettivi di crescita “più cauti e realistici rispetto a quelli del precedente esecutivo” -, sottolineando peraltro come sulle effettive entrate previste dalla lotta all’evasione fiscale pesa un punto interrogativo.

Quanto a Standard and Poor’s, anche nella sua precedente valutazione, quella dello scorso 26 aprile, l’agenzia di rating statunitense aveva aveva assegnato all’Italia la tripla B, lasciando il Paese a due gradini dal non investment grade, con outlook negativo.

Sebbene il premier sia rimasto lo stesso, i mercati finanziari sembrano aver apprezzato il cambio della guardia nel governo italiano. Da quando l’esecutivo è retto dalla maggioranza M5S, Pd, Italia Viva e Leu lo spread tra Btp e Bund decennali è sceso sensibilmente. Oggi il differenziale ha chiuso a quota 130,5 punti base con un rendimento sul Btp pari a 0,948 per cento. Ma per Standard and Poor’s l’affidabilità del nostro Paese, per quanto riguarda gli investimenti, è rimasta costante rispetto all’ultima valutazione.

Leggi anche:
Agenzie di rating: che cosa sono e cosa fanno
Ti potrebbe interessare
Economia / Pos obbligatorio solo a partire da 60 euro, il governo: “In corso colloqui con l’Ue”
Economia / Dall’Italia 450 milioni di euro per armare l’Ucraina: il calcolo dell’Osservatorio Mil€x
Economia / Manovra, obbligo Pos solo sopra i 60 euro: sale ancora il limite di esenzione
Ti potrebbe interessare
Economia / Pos obbligatorio solo a partire da 60 euro, il governo: “In corso colloqui con l’Ue”
Economia / Dall’Italia 450 milioni di euro per armare l’Ucraina: il calcolo dell’Osservatorio Mil€x
Economia / Manovra, obbligo Pos solo sopra i 60 euro: sale ancora il limite di esenzione
Economia / La finanza pulita punta sul clima
Economia / Il miracolo di Amazon è finito
Economia / Associazione Guido Carli: conferito all’economista Lord Mervyn King il Premio Bancor 2022
Economia / Manovra, esenzioni per il pos per pagamenti sotto i 30 euro e multe sospese per gli esercenti
Lavoro / Concorsi pubblici 2022: ecco i bandi attivi a dicembre
Economia / Intesa Sanpaolo: in due mesi 87 milioni di aumento una tantum ai dipendenti
Economia / L’Associazione Guido Carli lancia il Premio Bancor. La prima edizione a Mervyn King