Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia » Lavoro

L’innovazione tecnologica cambia il mondo del lavoro, tanti i nuovi profili professionali. La formazione targata Epicode

Immagine di copertina

Scopriamo la figura del web developer, che vanta 30.000 posizioni vacanti l’anno, e valutiamo un percorso formativo d’accesso alla professione quale quello offerto da Epicode

La tecnologia ha cambiato profondamente il nostro modo di vivere semplificando anche i più consueti gesti quotidiani. Quella che non a torto possiamo definire come la terza rivoluzione industriale ha quale punto focale l’informatica. Oggi vivere senza poter disporre di una connessione ad internet risulta impensabile. Se l’informatica ha velocizzato ogni tipologia di processo, coinvolgendo i singoli individui così come le famiglie, risulta ancor più indispensabile nell’ambito lavorativo, cambiato radicalmente grazie al web.

Le nuove tecnologie, internet in prima linea, hanno fornito alle realtà che gravitano nel mondo del lavoro nuova linfa, innescando un processo rivoluzionario che può crescere ed evolversi, ma può farlo soltanto grazie a figure di riferimento con professionalità ben definite.

Oggi il mercato del lavoro, messo a dura prova dalla pandemia e in apparenza blindato, deve fare i conti con problematiche diverse non ultima la carenza di figure di riferimento come gli specialisti in Information Technology. E’ un dato di fatto che ogni anno risultino vacanti circa 160mila posti di lavoro in un settore come quello dell’IT. Di questi circa 30mila sono posizioni da sviluppatore web.

Quella del ‘developer’ è un’attività sostanzialmente tecnica, con declinazioni creative e la massima flessibilità, una professionalità di cui le aziende sono alla costante ricerca per impostare progetti web, sviluppare siti e piattaforme, gestire database e garantire la sicurezza informatica.

Come prepararsi alla professione del web developer: scopriamolo grazie alla proposta rivoluzionaria di Epicode School.

Prepararsi a una professione come quella dello sviluppatore web è oggi più facile grazie al corso web developer nato come proposta rivoluzionaria in Epicode, scuola online di ultima generazione.

Considerando l’esperienza maturata da , opinioni sul mondo del lavoro mettono in evidenza che nel nostro paese ci sono più di 2 milioni di giovani “NEET”, ovvero non occupati e non impegnati in un percorso formativo, per i quali trovare lavoro nell’IT potrebbe rivelarsi davvero facile.

Interessante partire dalle potenzialità e peculiarità di un corso online come quello voluto da Epicode School, che offre una possibilità concreta grazie all’innovativo metodo di insegnamento. A fare la differenza è il piano di studi, che può essere rimodulato in ogni momento per essere sempre al passo con i tempi, e con le esigenze degli studenti e delle aziende.

La straordinarietà del sistema è anche dovuta al legame che la scuola ha stretto con le aziende che cercano creatori digitali. “Da questo continuo dialogo con il mondo del lavoro – ci spiegano i docenti Epicode – moduliamo il nostro piano formativo per far sì che i nostri studenti diventino esattamente ciò che il mercato sta cercando. Noi offriamo un’opportunità concreta di lavoro e crescita professionale anche a chi non ha una laurea o un diploma, e diventando web developer può reinventarsi”.

Ti potrebbe interessare
Economia / La Commissione europea contro l’Italia: “Il blocco dei licenziamenti è dannoso”
Lavoro / Trecento nuove assunzioni in Gi Group nel 2021
Lavoro / Concorsi pubblici 2021: tutti i bandi attivi
Ti potrebbe interessare
Economia / La Commissione europea contro l’Italia: “Il blocco dei licenziamenti è dannoso”
Lavoro / Trecento nuove assunzioni in Gi Group nel 2021
Lavoro / Concorsi pubblici 2021: tutti i bandi attivi
Lavoro / Nel Recovery addio all'Esame di Stato, basterà la laurea
Lavoro / Nomadi del digitale: un professionista su tre del settore sogna di trasferirsi grazie allo smart working
Lavoro / Riforma Brunetta e concorso scuola: ecco perché è giusto valutare i titoli al posto della preselettiva
Cronaca / Concorso per 2.800 assunzioni nella PA: bando e come candidarsi
Lavoro / Recovery Plan, concorso per 2.800 tecnici al Sud: assunzioni entro 3 mesi
Cultura / Futuro impiego nella società dell’informazione
Lavoro / Come difendersi sul lavoro se si è accusati ingiustamente