Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:03
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia » Lavoro

Apre a Milano il Gi Group Training Hub, un nuovo spazio dedicato a formazione e orientamento

Immagine di copertina

Aiutare le persone a restare professionalmente attive nel tempo, una mission che Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro, persegue quotidianamente e che ha voluto concretizzare dedicandole un luogo ad hoc. Dopo il Palazzo del Lavoro, nato accanto alla stazione centrale di Milano e oggi punto di riferimento per chi opera nel mondo del lavoro, Gi Group guiderà la creazione e lo sviluppo del Gi Group Training Hub, uno spazio fisico nel quartiere di Quarto Oggiaro interamente dedicato alla formazione, inaugurato il 3 dicembre alla presenza tra gli altri di Guido Guidesi, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia e Paolo Martinelli, Vescovo Ausiliario Diocesi Milano.

Scopri di più qui.

L’hub, di cinquemila metri quadrati, si propone di essere un luogo riconoscibile, un punto di incontro per tutti i soggetti che vedono nella formazione la risposta più adeguata al fabbisogno di competenze delle aziende e delle persone. Qui potranno trovare un’offerta di alto livello, una competenza adeguata alle sfide che le imprese devono affrontare e uno spazio libero e aperto di confronto e condivisione.

«Crediamo che la formazione debba essere al centro del dibattito sul lavoro in Italia – commenta Francesco Baroni, Country Manager di Gi Group Italia – Una formazione che risponda concretamente alle esigenze delle aziende, perché questa è l’unica strada da percorrere per intervenire in modo sostanziale sull’occupabilità delle persone e su fenomeni come lo skill mismatch e lo skill shortage che influiscono sulla sostenibilità del mercato del lavoro. Il modello del Gi Group Training Hub di Milano è un progetto che speriamo diventi replicabile anche in altre città – conclude Francesco Baroni – Siamo partiti da Milano che è la città di fondazione del Gruppo, dove l’esperienza del Palazzo del Lavoro rappresenta, oggi più che mai, uno dei nostri più importanti successi».

Tre macro-aree contraddistinguono il modello del Gi Group Training Hub:

  • Orientamento: percorsi di orientamento per gli studenti e dedicati alla comprensione dell’employability per i candidati con anche consulenza e coaching nelle fasi di transition e mobility;
  • Training: academy e addestramento professionale, istruzione e formazione tecnica superiore, ITS, patenti e certificazioni;
  • Continuous Learning: coaching, formazione manageriale e professionale continua.

Il Gi Group Training Hub ospiterà al suo interno aule informatiche, realtà aumentata, simulatori; un laboratorio di meccatronica, meccanica, elettronica; macchinari per taglio laser e meccanico; prototipazione; produzione prodotti pelle; cucine e impianti di refrigerazione; magazzini, stoccaggio e fine linea; area esterna per patenti e abilitazioni; un auditorium, una palestra e un ristorante interno.

«Siamo felici che sia stato fatto un grosso investimento nella formazione in Lombardia. La nascita di questo spazio, il Gi Group Training Hub, rappresenta una buona notizia anche per le nostre politiche, considerando che la riduzione del mismatch lavorativo è da sempre una priorità del nostro Assessorato», ha dichiarato Melania Rizzoli, Assessore alla Formazione e Lavoro di Regione Lombardia «ed è proprio a sostegno delle imprese e del mondo del lavoro che abbiamo recentemente investito in due importanti misure: Formare per Assumere e Formazione Continua. Il nostro supporto alle imprese lombarde avviene anche attraverso investimenti che Regione Lombardia fa a favore della Formazione terziaria professionale».

Il Gi Group Training Hub ospiterà nei suoi spazi, oltre alle società del gruppo che si occupano di formazione (Gi Formazione e Tack TMI), partner di eccellenza che si impegnano ogni giorno per costruire percorsi di formazione orientati all’occupazione. Gi Group mette infatti a disposizione dei propri partner formativi una approfondita conoscenza dei bisogni delle imprese, dell’evoluzione del mercato, delle skills e dei criteri decisionali degli utenti, del mondo education.

Il primo partner che ha aderito al progetto del Gi Group Training Hub e che occuperà un intero piano all’interno dello spazio è Aslam, ente formativo accreditato presso regione Lombardia, che attraverso il suo Presidente Angelo Candiani, lancia l’apertura di questa nuova sede: «Da oltre 25 anni ASLAM accompagna i giovani nella scoperta del loro potenziale, trasmettendo la passione per la professione. Con il progetto Gi Group Training Hub ora è possibile trovare un luogo in cui intraprendere un percorso di formazione professionale e ITS di assoluta eccellenza. In una nuova sede dotata di laboratori all’avanguardia ogni studente, con la collaborazione delle aziende, può immergersi nei settori della Logistica & Supply Chain, Automazione & Meccatronica, Information Technology, e nella Pelletteria, grazie alla nascita dell’ISPEL, Istituto Superiore di Pelletteria, ambizioso progetto realizzato in partnership con Assopellettieri, l’Associazione italiana che dal 1966 rappresenta le imprese di pelletteria».

A bordo del Gi Group Training Hub anche Assopellettieri, l’Associazione italiana che dal 1966 rappresenta le imprese di pelletteria.
«Creare un ITS dedicato al training per il mondo della pelletteria, rappresenta una mossa vincente per assicurare un futuro ad una filiera importante, tradizionale e allo stesso tempo sempre più digitale. Per questo motivo, abbiamo colto immediatamente l’importanza di questa iniziativa, vedendo nel Gi Group Training Hub la struttura giusta in cui organizzare, grazie anche alla partnership con Aslam, i nostri corsi dedicati alla formazione e all’inserimento diretto in azienda. La formazione genera lavoro, ma serve il coordinamento giusto per far incontrare domanda e offerta» commenta Franco Gabbrielli, Presidente Assopellettieri.

L’inaugurazione delGi Group Training Hub ha voluto essere anche un’occasione per rinnovare l’invito al confronto e al dialogo tra imprese, parti sociali e istituzioni. I fondi che sono arrivati e arriveranno proprio per stimolare formazione e occupazione pongono tutti i player coinvolti di fronte a una sfida: come utilizzarli al meglio. Gi Group ritiene che solo un’azione sistemica e sinergica possa davvero segnare un cambio di passo. Il Gi Group Training Hub ha questo obiettivo: mettere a disposizione un luogo fisico di incontro e di confronto che faciliti il dialogo e la collaborazione.

Un confronto che è partito già nella giornata dell’inaugurazione: dopo il taglio del nastro, si è tenuta infatti la tavola rotonda moderata da Sebastiano Barisoni (Radio 24Ore) nella quale sono intervenuti Francesco Baroni, Country Manager Gi Group; Paolo Mora, Dirigente Assessorato Formazione Regione Lombardia; Dott.ssa Maria Grazia Demaria, Ministero Istruzione (Ufficio Regionale); Alessandro Mele, Vicepresidente Associazione ITS; Angelo Candiani, Presidente Aslam; Franco Gabbrielli, Presidente Assopellettieri; Umberto Bellini, Presidente Asseprim (Confcommercio); Sara Frassine, Group Development & Compensation Head of Department di Mairetecnimont. Mentre nel pomeriggio si sono confrontati nel tavolo tecnico coordinato da Pasquale Gravina, Strategic Selling Director di Gi Group, Augusto De Castro, Direttore MADE; Francesco Sacco, Professore SDA Bocconi e Università dell’Insubria, ideatore e conduttore di Start Up Economy su La7; Brunella Reverberi, Dirigente Regione Lombardia; Elvio Mauri, Direttore Fondimpresa; Antonino Costantino, Direttore Forma.Temp; Lorenzo Bruschi, Training Solution Specialist Gi Formazione.

Rivedi qui l’evento di inaugurazione “Formare il lavoro” con gli interventi della tavola rotonda e del tavolo tecnico.

Ti potrebbe interessare
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Cronaca / Women4: Gi Group per l’occupazione femminile
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Ti potrebbe interessare
Lavoro / Manutenzione Predittiva e Condition Monitoring al centro dell’universo ISE
Cronaca / Women4: Gi Group per l’occupazione femminile
Economia / Sicurezza sul lavoro, dai maggiori controlli alle sanzioni: le novità in arrivo
Lavoro / Preparati al mondo del lavoro, partecipa a Destination Work City di Gi Group
Cultura / Conciliare cyber-security e smart working è una sfida
Cultura / Connessi, multitasking, trasversali: il futuro del lavoro è dei multipotenziali
Lavoro / Il data scientist è entrato nel cuore delle aziende
Lavoro / Gaming, realtà virtuale e smart working: lavoro e videogame
Economia / La digitalizzazione nel mondo del lavoro e la disuguaglianza di genere
Economia / Hai un’idea? Può diventare business. Intervista al Founder Alfredo Fefè