Covid ultime 24h
casi +10.497
deceduti +603
tamponi +254.070
terapie intensive -57

Coronavirus: sui voli Emirates oltre 3.000 tonnellate di presidi medico-sanitari

Durante l'emergenza Coronavirus il vettore ha trasportato anche 93.000 tonnellate di prodotti deperibili e oltre 20.000 tonnellate di prodotti farmaceutici

Di Redazione TPI
Pubblicato il 9 Apr. 2020 alle 16:14 Aggiornato il 14 Apr. 2020 alle 17:37
0
Immagine di copertina

Coronavirus: sui voli Emirates oltre 3.000 tonnellate di presidi medico-sanitari

Emirates continua a puntare sul cargo: ora opera in oltre 50 destinazioni in tutto il mondo e, durante l’emergenza Coronavirus, ha trasportato globalmente oltre 93.000 tonnellate di prodotti deperibili, oltre 20.000 tonnellate di prodotti farmaceutici e oltre 3.000 tonnellate di presidi medico-sanitari

Emirates SkyCargo ha repentinamente aumentato la propria operatività e capillarità al fine di rispettare il proprio impegno di trasportare, in maniera costante e continuativa, cibo, attrezzature mediche e altri beni essenziali nei paesi di tutto il mondo, durante la pandemia di Covid-19.

La compagnia aerea attualmente opera voli verso 51 destinazioni di tutto il mondo. Tra queste, 19 città vengono servite dal Boeing 777 Emirates SkyCargo: aeromobile con una capacità di carico fino a 100 tonnellate. In altre 38 destinazioni opera invece dall’aereo passeggeri Boeing 777, in grado di trasportare fino a 50 tonnellate di carico.

Nabil Sultan, Emirates Divisional Senior Vice President, ha dichiarato: “Nelle ultime due settimane abbiamo incrementato le operazioni che coinvolgono i nostri aeromobili passeggeri. Grazie a questa soluzione, Emirates SkyCargo ha ampliato la propria rete di destinazioni servite con cadenza giornaliera: il Boeing 777 passeggeri di Emirates opera adesso a Bangkok, Casablanca, Johannesburg, Singapore e Taipei. Il trasporto aereo rimane il metodo più veloce per il trasporto di merci, ideale per garantire la fornitura di beni essenziali ai paesi che ne hanno bisogno. La nostra rete è stata ampliata e ciò consente ad Emirates di poter soddisfare i bisogni di un numero maggiore di paesi”.

Tra il 29 marzo ed il 4 aprile, Emirates SkyCargo aveva operato oltre 160 voli con la propria flotta di aerei cargo, 90 voli servendosi invece degli aerei passeggeri. Nel corso degli ultimi giorni, sono stati invece 160 i voli cargo operati solo con aerei passeggeri. Al fine di semplificare la movimentazione delle merci, Emirates SkyCargo ha inoltre concentrato tutte le operazioni nell’aeroporto internazionale di Dubai.

Voli charter

Oltre ai voli cargo programmati, Emirates SkyCargo ha anche operato un numero crescente di voli charter speciali, servendosi sia degli aerei cargo, che di quelli passeggeri. Dall’inizio di aprile, il vettore ha effettuato oltre 30 voli charter, collegando più di 20 destinazioni in tutto il mondo. Le merci più trasportate sono state presidi medico-sanitari, come mascherine, coperture protettive, disinfettanti, attrezzature per ospedali e prodotti farmaceutici, materie prime e pezzi di ricambio. Grazie alla dinamicità e reattività del team Emirates SkyCargo, è stato possibile organizzare ed operare voli charter entro 24 ore dalla richiesta. Nello specifico, in soli 3 giorni – dal 7 al 9 aprile – sono stati trasportati con voli charter:

-100 tonnellate di mascherine ed altri materiali di protezione da Guangzhou a Dubai, il 7 aprile.

-Circa 100 tonnellate di forniture mediche, tra cui mascherine ed altri dispositivi di protezione da Shanghai a Mumbai, l’8 aprile.

-100 tonnellate di dispositivi di protezione da Shanghai a Dubai, che verranno quindi trasportati a Bucarest, tra il 10 e l’11 aprile, con 4 diversi voli.

-Oltre 7 tonnellate di forniture mediche trasportate a Los Angeles, l’8 aprile, nella stiva di un Boeing 777 di Emirates. Si tratta del primo volo cargo operato da Emirates SkyCargo verso il Nord America, utilizzando un aereo passeggeri.

-Quasi 1 milione di kit per effettuare il test di positività al Covid-19 trasportati a San Paolo, il 9 aprile. Un volo con a bordo 500.000 kit era stato già operato il 30 marzo.

A queste operazioni si aggiunge anche il trasporto – non charter – di quasi 100 tonnellate di materiale di soccorso, comprese attrezzature ospedaliere, effettuato a fine marzo a Milano, mediante un Boeing 777 di Emirates SkyCargo.

I team Emirates SkyCargo di tutto il mondo stanno lavorando a pieno regime per garantire il trasporto sicuro ed efficiente delle merci, nonostante la difficile situazione. “In queste condizioni senza precedenti – prosegue Nabil Sultan – il nostro personale è pienamente impegnato nel garantire che medicinali, attrezzature mediche, cibo ed altri beni essenziali per persone e aziende di tutto il mondo, vengano trasportati senza soluzione di continuità, continuando a garantire gli elevati standard di qualità ed efficienza, peculiari di Emirates SkyCargo. Siamo davvero grati ai nostri team per gli sforzi che stanno facendo”.

Alcuni degli hub di Emirates SkyCargo, tra i quali Hong Kong e Amsterdam, hanno dovuto gestire un significativo aumento delle operazioni di trasporto merci: Hong Kong gestisce più di 30 voli merci a settimana, mentre Amsterdam più di 16. Si sono stabiliti anche nuovi record mondiali di carico: il team di Karachi è stato in grado di caricare nel ponte inferiore di un aereo passeggeri Boeing 777-300ER, diretto a Dubai, poco meno di 62 tonnellate di merci – principalmente prodotti alimentari tra cui verdure, pesce e carne. Nel complesso, sono stati oltre 33.000 le tonnellate di articoli deperibili e oltre 1.700 le tonnellate di prodotti farmaceutici, trasportati negli Emirati Arabi Uniti da Emirates SkyCargo.

Leggi anche: 1. ESCLUSIVO TPI – Parla la gola profonda dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi” /2.“Chiudere solo Codogno non è stato sufficiente, eravamo tutti concentrati su quello, ma i buoi erano già scappati dal recinto”: parla Rezza (ISS)

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.