Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:37
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cultura

Ramadan 2019, il 4 giugno finisce il mese del digiuno: ecco la Festa della Rottura

Immagine di copertina

Ramadan 2019 fine | Quando finisce | Date | Calendario islamico

RAMADAN 2019 – Il Ramadan, il nono mese del calendario islamico, noto per il digiuno dei fedeli musulmani, quest’anno (2019) terminerà martedì 4 giugno.

Il digiuno viene considerato dagli islamici un processo di purificazione fisico e mentale. Digiunare nel mese di Ramadan per i fedeli musulmani non significa solo astenersi dal mangiare e bere, ma anche non avere rapporti sessuali, non fumare, non mentire, non utilizzare un linguaggio scurrile, non imprecare.

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL RAMADAN

Al termine del Ramadan (domani) si celebra la Festa della Rottura, chiamata Aid Al Fitr o Aid Assaghir, che segna l’inizio del nuovo mese lunare, il decimo, Shawwal. La Festa della Rottura del digiuno precisamente è la seconda festività religiosa più importante per i musulmani, e viene celebrata il primo giorno dopo la fine del mese di Ramadan, il primo giorno di Shawwal (nel 2019 martedì 4 giugno) come segno di felicità per la fine del lungo periodo di digiuno.

Ramadan 2019 | Le dichiarazioni

Il Segretario generale del Centro islamico culturale d’Italia, Abdellah Redouane comunica ai fedeli che l’annuncio verrà dato dopo il tramonto, una volta controllata dall’Imam Salah Ramadan la presenza della luna nuova in cielo, come vuole la Tradizione islamica che si basa sul calendario lunare.

Alcune organizzazioni islamiche in Italia hanno deciso di dedicare la festa di Eid, che segna la fine del Ramadan, Papa Francesco per ringraziarlo per il coraggio e la concretezza nel portare avanti il dialogo e la conoscenza contro ogni forma di discriminazione religiosa. La comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai), la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-Italia), l’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e il Movimento internazionale Uniti per Unire e le associazioni e Comunità aderenti, esprimono i più sinceri auguri a tutti i musulmani in Italia per la festa del Eid che verrà celebrata domani 4 giugno.

Il Fondatore di Co-mai e Amsi,  Foad Aodi dichiara che, a nome dei nostri movimenti, va ringraziato Papa Francesco per l’enorme coraggio e impegno dimostrati a favore dei deboli, dei migranti, del dialogo interculturale e interreligioso e del diritto alla salute, incurante degli effetti che le sue dichiarazioni, cariche di forte umanità e solidarietà, avrebbero potuto suscitare in una certa opinione pubblica. Aodi ringrazia, altresì, il Presidente Mattarella per i messaggi costruttivi a favore dell’integrazione, dell’inclusione e della pacifica convivenza tra le diverse culture in Italia.

Ramadan 2019

Ramadan 2019 quanto dura | Date

Il Ramadan può durare 29 o 30 giorni, in base all’osservazione della luna crescente. I mesi del calendario islamico infatti sono basati sul moto della Luna, la loro durata è variabile. Nel calendario islamico l’anno zero corrisponde al 622 d.C., anno dell’Egira, quando Maometto e i primi devoti si trasferirono dalla Mecca a Medina. Per i musulmani l’anno in corso è il 1440. Nel 2019 la durata è stata di 30 giorni.

Ramadan 2019 | Il digiuno

Non molti sanno che il mese di digiuno non riguarda soltanto cibo e liquidi: in questo periodo i musulmani devono astenersi dal sesso e devono assolutamente privarsi di fumare, di parlare in modo scurrile e di mentire.

Il digiuno, che non significa solo astinenza dal cibo ma anche dal bere, dal sesso, dal fumo, dal mentire, dal pronunciare frasi scurrili, comincia prima dell’alba e termina dopo il tramonto di ogni giornata: dura per tutte le ore di luce. Questo significa che gli orari del Ramadan sono differenti da un Paese all’altro ed anche da una zona all’altra dello stesso Paese. Nei Paesi situati più a Nord, dove in estate il sole non tramonta o tramonta per poche ore, i musulmani tendono a rispettare gli stessi orari della Mecca.

Ti potrebbe interessare
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Cultura / Arte circolare: a Palazzo Taverna dieci artisti italiani per la sostenibilità
Cultura / RAW RESTART: Al via la Conferenza di presentazione della settima Edizione di Rome Art Week
Ti potrebbe interessare
Cultura / In Bielorussia il governo vieta il romanzo “1984” di George Orwell
Cultura / Arte circolare: a Palazzo Taverna dieci artisti italiani per la sostenibilità
Cultura / RAW RESTART: Al via la Conferenza di presentazione della settima Edizione di Rome Art Week
Cultura / Le Winx compiono 18 anni, il creatore a TPI: “Così ho ideato la storia delle fatine moderne”
Cultura / Andy Warhol, record mondiale per il ritratto di Marilyn Monroe: battuto a 195 milioni di dollari
Cultura / Arte e Guerra: un’occasione per scoprire attraverso l’arte quanto la guerra abbia influenzato il percorso dell’uomo
Cronaca / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale TPI – The Post Internazionale
Cultura / Un libro di corsa: Caterina Howard
Cultura / Belpietro a TPI: “Nella stampa dei dinosauri sopravviveranno solo i giornali dei lettori”
Cultura / Biennale di Venezia 2022, oggi l’apertura della 59esima esposizione d’arte. Le foto di TPI