Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Zona rossa e arancione, le regole: spostamenti, negozi, visite a parenti e amici

Immagine di copertina

Nella giornata di ieri, venerdì 12 marzo, il governo Draghi ha varato un decreto legge sulle restrizioni anti-Covid, che andrà a sostituire il precedente Dpcm a partire da lunedì 15 marzo.  La decisione del governo Draghi è arrivata dopo il parere del Comitato tecnico scientifico, chemartedì 9 marzo aveva consigliato di inasprire le norme anti-contagio.

Con questo decreto, resta il sistema di colorazione delle regioni ma spariscono le zone gialle. Il territorio italiano sarà quindi diviso in zone rosse e arancioni, con la sola eccezione della Sardegna, che resta in zona bianca. Le regioni che da lunedì 15 marzo saranno in zona rossa sono: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto, Provincia autonoma di Trento, Campania e Molise.  Le regioni in fascia arancione invece saranno: Valle d’Aosta, Liguria, Calabria, Sicilia, Toscana, Umbria e Abruzzo.

Di seguito le nuoveregole anti-Covid, valide dal 15 marzo al 6 aprile, contenute nell’ultimo decreto approvato dal governo, per la zona rossa e per quella arancione.

Visite a parenti e amici

Nelle zone arancioni è consentita la visita ad un’abitazione privata di parenti e amici, ma solo una volta al giorno, in una fascia oraria compresa tra le 5 e le 22 e all’interno del proprio comune di residenza. Resta il limite di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi, esclusi i minori di 14 anni. In zona rossa questo tipo di spostamento è invece vietato. Restano consentiti solo gli spostamenti per ragioni di lavoro, salute o necessità.

Altri spostamenti

Resta il divieto di spostamento tra regioni, salvo che per ragioni di lavoro, salute e necessità. Il coprifuoco resta in vigore dalle 5 alle 22. Nelle regioni in fascia arancione è consentito muoversi all’interno del proprio comune, con le specifiche già segnalate sopra per le visite a parenti e amici. Nella fascia rossa è “vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa nonché all’interno dei medesimi territori”, con le eccezioni già richiamate e legate a salute, lavoro e ragioni di necessità.

Bar, ristoranti e negozi

Qui le regole sono le stessa per la zona rossa e per quella arancione. Bar e ristoranti restano chiusi, ma è consentita l’attività di asporto e di consegna a domicilio: fino alle 22 per i ristoranti, fino alle 18 per i bar.

Negozi

In zona arancione i negozi restano aperti senza limitazioni, mentre i centri commerciali sono aperti dal lunedì al venerdì e chiusi nel weekend. In zona rossa sono chiusi tutti i negozi, salvo quelli che vendono beni di prima necessità quali supermercati e farmacie.

Seconde case

In zona rossa e arancione ci si può spostare nelle seconde case, ma ciò è consentito solo al nucleo familiare e a patto che le seconde case non siano già abitate da altre persone.

Scuole

Le scuole di ogni ordine e grado restano chiuse in zona rossa, in cui si svolgerà quindi solo la didattica a distanza, mentre restano aperte in zona arancione, con la possibilità per i governatori delle regioni di disporre chiusure.

Parrucchieri e centri estetici

Parrucchieri, barbieri e centri estetici saranno chiusi in zona rossa, mentre resteranno aperti in zona arancione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Davide Ferrerio, 21enne in fin di vita per uno sguardo a una ragazza
Cronaca / Senzatetto ustionato tra Casoria e Afragola: “Due ragazze gli hanno dato fuoco con il liquido infiammabile”
Cronaca / Castellammare, fratelli di 12 e 13 anni accoltellano (insieme al padre) l’amante della madre
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Davide Ferrerio, 21enne in fin di vita per uno sguardo a una ragazza
Cronaca / Senzatetto ustionato tra Casoria e Afragola: “Due ragazze gli hanno dato fuoco con il liquido infiammabile”
Cronaca / Castellammare, fratelli di 12 e 13 anni accoltellano (insieme al padre) l’amante della madre
Cronaca / Treviso, auto finisce contro un albero: morti quattro giovanissimi
Cronaca / Gli insulti a Piero Angela sui gruppi Telegram dei complottisti: “È morto un servo e un massone”
Cronaca / Calabria, il piromane avvistato dal drone mentre appicca il fuoco | VIDEO
Cronaca / L’intervista inedita a Piero Angela sull’anno che ha cambiato il mondo per sempre
Cronaca / Sparatoria tra i bagnanti nel Foggiano: ucciso un 52enne
Cronaca / Vita e carriera di Piero Angela, il padre della divulgazione scientifica
Cronaca / Salerno, accoltella la figlia lesbica insieme alla compagna perché rifiuta la loro relazione: “Così morite insieme”