Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:19
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Zaia su Crisanti: “Va troppo in tv”. Il professore: “Non ho mai preso un euro”

Immagine di copertina
Luca Zaia e Andrea Crisanti

In un’intervista al Fatto quotidiano il governatore del Veneto Luca Zaia ha raccontato un curioso aneddoto che riguarda il suo personale controllo della gestione sanità nella sua regione .”I veneti devono essere curati bene, so cosa vuol dire mettersi in coda per una visita o chiamare il numero verde e non ti rispondono. Provi a fare il numero verde del Coronavirus in Veneto e veda quanti squilli deve fare prima che rispondano. Durante l’emergenza chiamavo io stesso con dei nomi di fantasia, poi se gli operatori erano efficienti, richiamavo per complimentarmi. Qualcuno pensava a uno scherzo”.

Inoltre, è tornato sulla sua “lite” con il professor Andrea Crisanti, reo, secondo Zaia, di sconfinare troppo dal suo ruolo. “Durante l’emergenza mi ha detto “presidente ci serve questa macchina per processare i tamponi (7mila al giorno ndr), me la compra?”. Io non la conoscevo, gliel’ho presa e siamo gli unici in Italia ad averla. E’ stato bravo. Lui fa analisi e tamponi. (…) La dottoressa Russo che è il capo della prevenzione, non fa analisi ma ha ideato una strategia depositata l’11 febbraio”.

Insomma, secondo Zaia se la prevenzione in Veneto ha funzionato è merito della strategia della dottoressa Russo, il ruolo di Crisanti è stato un altro. Oggi, come riportato da Adnkronos, Andrea Crisanti ha risposto a questa dichiarazione: “Penso che dovremmo tutti quanti avere un po’ di senso di decenza, se non altro per rispetto a tutte le sofferenze e ai morti. Io sulle sofferenze e sui morti non voglio speculare. Ciò premesso, se loro dicono di avere avuto questi piani, li tirassero fuori”. Nell’intervista al Fatto Luca Zaia aveva anche detto che secondo lui Crisanti va troppo in tv. Il professore ha risposto: “Io non ho mai preso 1 euro da nessuna apparizione in tv. Ho solo partecipato a programmi di informazione e non ho mai sollecitato nessun intervento”.

Leggi anche: 1. Crisanti a TPI: “Le donne si negativizzano prima. Il Veneto si è salvato perché abbiamo blindato gli ospedali” / 2. Zaia spiega alla Lombardia come potrebbe fare i tamponi risparmiando 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione
Cronaca / Udine, ha un malore durante una videoconferenza: muore a 32 anni davanti ai colleghi
Cronaca / Nuova maxi bolletta da 20mila euro per la storica gelateria romana Fassi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione
Cronaca / Udine, ha un malore durante una videoconferenza: muore a 32 anni davanti ai colleghi
Cronaca / Nuova maxi bolletta da 20mila euro per la storica gelateria romana Fassi
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Inaugurato il vertiporto di Fiumicino: gli aerotaxi decolleranno nel 2024
Cronaca / “Era a caccia di prede. Fermatelo, è un mostro”: il racconto della donna vittima di stupro a Garbatella
Cronaca / Brescia, padre barricato in casa con il figlio: liberato il minore
Cronaca / Roberto Spada è tornato libero: a Ostia festeggiamenti con fuochi d’artificio per il boss della testata
Cronaca / Neonato lasciato in un sacchetto di plastica: “Sta bene, un miracolo che sia vivo”
Cronaca / Roma, attirano in trappola 17enne con sindrome di Down e lo picchiano: sotto accusa sei 15enni