Uova biologiche contaminate, nuovi lotti richiamati per “contaminazione microbiologica”

Il nuovo ritiro riguarda 5 lotti del marchio Olivero Claudio

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 29 Gen. 2020 alle 16:55 Aggiornato il 29 Gen. 2020 alle 17:09
72
Immagine di copertina

Uova biologiche, nuovi lotti richiamati per “contaminazione microbiologica”

Nuovi lotti di uova contaminate sono stati ritirati a scopo cautelativo: il ministero della Salute ha richiamato  nuovi lotti di uova biologiche per “contaminazione microbiologica da salmonella enteritidis” (o salmonella enterica).

La decisione arriva dopo il ritiro dello scorso 22 gennaio, che riguardava tre famosi marchi.

Il nuovo richiamo ha ad oggetto uova potenzialmente contaminate provenienti dall’azienda agricola biologica Olivero Claudio (stabilimento in via Rigrasso a Monasterolo di Savigliano, Cuneo) e vendute con lo stesso marchio. Lo riporta l’agenzia Ansa.

Ecco quali sono i lotti delle uova interessate dal richiamo del 27 gennaio: 1A130120, 2A130120 2C130120 con scadenza il 10 febbraio e 1A140120 e 2C140120 con scadenza l’11 febbraio.

Il ritiro riguarda le confezioni da 4, da 6 uova e quelle sfuse. A scopo cautelativo, si raccomanda di non consumare le uova segnalate e restituirle al punto vendita dove sono state acquistate.

Anche i lotti di uova richiamati lo scorso 22 gennaio erano state prodotte presso la stessa azienda Olivero Claudio. In quel caso, le uova interessate erano vendute con i marchi Amadori, Verso Naura Conad e Cascina Italia.

Leggi anche:

Uova ritirate per “rischio microbiologico”: nel mirino i lotti di tre famosissimi marchi

Uova, più di tre a settimana sono pericolose per la salute: un nuovo studio spiega perché

72
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.