Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Torino, folla in piazza contro il Green Pass: “È discriminatorio, vogliamo la libertà”

Immagine di copertina
Folla in Piazza Castello a Torino per il No paura Day, manifestazione lanciata due giorni fa via internet per protestare contro il Green pass e l'obbligo vaccinale, Torino, 22 luglio 2021. Credit: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Nella serata di ieri Piazza Castello a Torino si è riempita di persone per il No paura Day, manifestazione lanciata due giorni fa via internet per protestare contro il Green pass e l’obbligo vaccinale. “La Digos ha contato 2mila persone e quindi siamo almeno il doppio”, ha detto uno degli orgnizzatori da un furgone, citato dall’Ansa. “Facciamo vedere a tutti cosa vuol dire uomini liberi”, ha aggiunto mentre la gente scandiva Il grido “libertà”.

Tra i presenti si sono levati cori di dissenso quando dal palco è stato fatto il nome del generale Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza. Molti dei presenti, che si definiscono “free vax” e non “no vax”, spiegano di essere vaccinati ma di essere contrari all’obbligo. Qualcuno dice di aver fatto il vaccino, ma che non è disposto a far vaccinare i propri figli.

“C’è una grande disinformazione e una censura da parte dei giornalisti”, ha dichiarato dal palco l’avvocato Maurizio Giordano, citato da Repubblica. “In questo momento occorre unirsi e  far sentire la resistenza. Questo serve più dell’opera degli avvocati. Il green pass è inconcepibile non solo dal punto di vista costituzionale e secondo la normativa europea, ma anche umano, se vincoliamo i diritti al green pass siamo in uno stato di polizia o dittatura e ci stiamo arrivando a passi molto veloci.  Siamo in situazione  tragica. L’unica soluzione è comportarsi come prima del marzo 2020″, prosegue l’avvocato. “Comportatevi come  se l’obbligo non esistesse. Le norme sono efficaci solo se voi le rispettate”.

A parlare c’è anche il professor Ugo Mattei, docente universitario e candidato a sindaco nel capoluogo piemontese per una lista civica. “Il diritto non è a uso e consumo delle case farmaceutiche e di chi vuole protrarre lo stato di emergenza”, ha dichiarato. “Noi non sappiamo se e come il vaccino agisca sulla possibilità di contagiare”. I manifestanti si sono dati un nuovo appuntamento per scendere in piazza, l’8 settembre.

Leggi anche: “Chiedono il vaccino ma è troppo tardi”: il racconto del medico che cura i pazienti Covid non vaccinati

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Auto fuori strada in Umbria, quattro giovani morti
Cronaca / Il tribunale di Roma: “Gli immobili dei tedeschi vanno pignorati per risarcire le vittime del nazismo”
Cronaca / Maria Giovanna Maglie ricoverata: “Sono in ospedale da due mesi, fatemi gli auguri”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Auto fuori strada in Umbria, quattro giovani morti
Cronaca / Il tribunale di Roma: “Gli immobili dei tedeschi vanno pignorati per risarcire le vittime del nazismo”
Cronaca / Maria Giovanna Maglie ricoverata: “Sono in ospedale da due mesi, fatemi gli auguri”
Cronaca / Napoli, 13enne disabile picchiata da un gruppo di coetanei per un like a un ragazzo
Cronaca / Individuato il camionista che ha investito Davide Rebellin
Cronaca / “I pediatri hanno troppi pazienti”: coppia non riesce a far visitare il figlio di 20 mesi con la febbre alta per una settimana
Cronaca / “Il lockdown lo ha cambiato”: le ombre sulla morte di Riccardo Faggin prima della sua (finta) laurea
Cronaca / Trento, lei vuole lasciarlo e lui tenta di strangolarla: arrestato un 40enne
Cronaca / Covid, la Corte costituzionale salva l’obbligo vaccinale: ricorsi inammissibili e non fondati
Cronaca / Costringono la sorella 15enne a prostituirsi per sfamare la famiglia in Romania: condannate