Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Terni, due adolescenti muoiono nel sonno. In serata fermato pusher

Immagine di copertina
Immagine d'archivio. Credit: ANSA/CARABINIERI

Terni, incredibile tragedia: morti nel sonno due ragazzi in zone diverse

Una tragedia che ha dell’incredibile è quella avvenuta a Terni nella mattina di martedì 7 luglio: due giovani amici sono morti nel sonno in case diverse. I ragazzi, di 15 e 16 anni, sono stati ritrovati senza vita dai familiari nei propri letti delle rispettive abitazioni, una al quartiere San Giovanni e l’altra a Villa Palma. Due zone piuttosto distanti della città.

Nella giornata di lunedì i due amici adolescenti avevano trascorso la giornata insieme, in compagnia di anche altri amici. Sui corpi dei due giovani non ci sono segni di violenza ed entrambi non soffrivano di patologie particolari. Come riporta il Corriere dell’Umbria, sulla doppia tragedia hanno avviato le indagini i carabinieri della compagnia di Terni.

In serata un ternano di 41 anni è stato sottoposto a fermo dai carabinieri con l’accusa di avere ceduto un mix di sostanze che ha provocato morte dei due ragazzi di 15 e 16 anni trovati cadavere nelle loro case. Il Procuratore di Terni Roberto Liguori ha parlato di ‘dichiarazioni dirimenti e convergenti’ alla base del quadro accusatorio. A casa dell’uomo è stato sequestrato materiale ritenuto di interesse investigativo. Non ancora accertata la sostanza causa della morte: tra le ipotesi un mix di sostanze compreso il metadone.

Sarà infatti solo l’esito definitivo dei test tossicologici a poter dare la certezza assoluta che siano morti a causa di stupefacenti, ma quanto emerge dalle indagini condotte dai carabinieri diretti dal colonnello Stefano Verlengia, man mano che passano le ore l’ipotesi sembrerebbe farsi sempre più concreta. I due ragazzini, che, secondo gli investigatori, potrebbero aver assunto cocaina o anche altri tipi di sostanze, sarebbero morti subito dopo essere tornati a casa, al termine della serata ‘brava’ passata insieme.

Leggi anche: Carlotta morta nel sonno a 14 anni: al mattino i genitori la trovano senza vita
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, Malkovich in laguna per girare una serie tv: respinto dall’Hotel per il green pass scaduto
Cronaca / Raoul Bova a processo con l’accusa di lesioni e minacce: fece a botte con un automobilista
Cronaca / Meloni positiva al Covid a Natale. Negativa alla ripresa delle attività
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, Malkovich in laguna per girare una serie tv: respinto dall’Hotel per il green pass scaduto
Cronaca / Raoul Bova a processo con l’accusa di lesioni e minacce: fece a botte con un automobilista
Cronaca / Meloni positiva al Covid a Natale. Negativa alla ripresa delle attività
Cronaca / Ruby ter, difesa Berlusconi chiede rinvio processo per elezione Quirinale. Giudici accolgono
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / “In passato abitavo ai Parioli e avevo tre Ferrari”. La storia di Alberto che oggi vive per strada
Cronaca / Insulti a David Sassoli dopo la morte, denunciato noto attivista No Vax
Cronaca / Silvestri: “Covid come influenza? C’è il rischio di variante più feroce in autunno”
Cronaca / Covid, Ema frena sulla quarta dose. Studio Israele: “Parziale protezione contro Omicron”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli