Covid ultime 24h
casi +17.657
deceduti +344
tamponi +320.892
terapie intensive -15

Tentata strage a Macerata, Luca Traini condannato a 12 anni in Cassazione

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 24 Mar. 2021 alle 16:13 Aggiornato il 24 Mar. 2021 alle 16:26
904
Immagine di copertina
Luca Traini

La Corte di Cassazione ha condannato a 12 di carcere Luca Traini, il 31enne che il 3 febbraio 2018 sparò a sei migranti a Macerata, ferendoli. La sentenza è stata pronunciata dalla Consulta nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 24 marzo 2021: la Corte ha confermato il verdetto d’appello. Traini è stato condannato per il reato di tentata strage aggravata dall’odio razziale.

Durante il processo di primo grado l’imputato aveva affermato di essersi pentito e di aver agito per vendicare l’omicidio della 18enne Pamela Mastropietro, avvenuto a Macerata il 30 gennaio 2018, per il quale è stato nel frattempo condannato in appello all’ergastolo il nigeriano Innocent Oseghale.

Nel pronunciare la sua sentenza la Corte di Cassazione ha anche confermato il diritto al risarcimento per le vittime e per le parti civili, tra cui il Comune di Macerata e la struttura territoriale del Pd.

Leggi anche: Macerata, Traini pentito in aula: “Volevo giustizia per Pamela. In carcere ho capito che il colore della pelle non c’entra”

904
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.