Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:37
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Il sindaco leghista di Codogno: “I negazionisti del Covid? Vengano a vedere il nostro cimitero”

Sindaco Codogno: “Negazionisti Covid vengano a vedere il nostro cimitero”

Continua a far discutere in Italia il convegno organizzato qualche giorno fa al Senato e che ha riunito quelli che sono stati definiti i “negazionisti del Covid“: a intervenire sul tema oggi in modo molto amaro è stato anche il sindaco leghista di Codogno, la città in cui è esploso il primo focolaio di Coronavirus in Italia. “Mi fanno venire l’ulcera i negazionisti del Covid – ha dichiarato il primo cittadino, Francesco Passerini – come i deputati che si sono astenuti sulla Giornata nazionale in memoria delle vittime, sostenendo che non è esistito. Vengano quassù a vedere il nostro cimitero, magari capiscono qualcosa”. “Il Coronavirus – ha continuato il sindaco del comune lodigiano – non è stata un’invenzione mediatica. A Codogno, dal 21 febbraio al 18 maggio sono morte 224 persone, rispetto a una media di 80-90 negli anni passati in quel periodo”.

Tra i partecipanti al convegno a Palazzo Madama c’era anche il leader del partito del sindaco di Codogno, ovvero Matteo Salvini. Il segretario del Carroccio è finito nell’occhio del ciclone per le sue dichiarazioni sulle mascherine e sulle strette di mano, ma Passerini ha preferito non entrare in polemica con lui: “Salvini non aveva la mascherina? Non so se è stata una provocazione, non so quante persone c’erano al convegno né ho sentito cosa è stato detto”. Da quando è iniziata l’emergenza Coronavirus però, ha continuato il primo cittadino, “noi abbiamo sempre mantenuto la barra dritta: mascherine, disinfezione delle mani e distanziamento. Ora nel nostro territorio le terapie intensive sono vuote, da quasi due mesi non abbiamo un positivo in città e inizieremo lo screening sierologico a tappeto con almeno un test per famiglia”.

Una battuta anche sullo stato di emergenza, prorogato dal Governo (con l’approvazione del Parlamento) fino a ottobre: “Per me non si può parlare di stato di emergenza. Ora la situazione è cambiata, è cambiata la gestione della patologia, si fanno molti più tamponi. Bisogna avere attenzione senza psicosi”. Codogno, proprio in questi giorni, sta cercando di organizzare il primo evento in piazza dopo mesi. Appuntamento per l’8 agosto, per un concerto jazz: “Puntiamo ad avere mille persone sedute – spiega Passerini – ovvero il massimo. Ovviamente tutte con la mascherina. Codogno guarda avanti vedendo sempre più luminosa la luce in fondo al tunnel”.

Leggi anche: 1. Al Senato il convegno dei “negazionisti” del Covid, Salvini: “Mi autodenuncio” / 2. Le assurde giravolte sul Covid di Bocelli (che ora si lamenta del lockdown nella sua mega-villa) – di Selvaggia Lucarelli / 3. “Sono stato frainteso. Accadono cose strane”: Bocelli replica alle polemiche dopo il convegno in Senato

4. Negazionisti del Covid, c’era anche Cassese al convegno: “Le polemiche? Il trattato di Voltaire sulla tolleranza è del 1763” / 5. Il filosofo Levy, invitato dai leghisti al convegno sul Covid, insulta Salvini in tv: “Dice solo sciocchezze” / 6. Andrea Bocelli: “Chiedo sinceramente scusa per le mie parole sul Covid-19” | Video

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"
Cronaca / Rt ancora in calo in Italia, lieve diminuzione di ricoveri e terapie intensive
Cronaca / È arrivato il numero 1 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale