Me

Salerno, sentenze pilotate: arrestato il manager Casimiro Lieto, la Lega lo voleva direttore di Rai2

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 18 Ott. 2019 alle 18:19 Aggiornato il 18 Ott. 2019 alle 18:24
Immagine di copertina

Sentenze pilotate: arrestato Casimiro Lieto, la Lega lo voleva direttore di Rai2

C’è anche l’autore e produttore tv Casimiro Lieto, in passato tra i papabili alla guida di Rai2, tra gli arrestati questa mattina dalla Guardia di Finanza di Salerno a causa di sentenze pilotate.

L’accusa è di corruzione in atti giudiziari nell’ambito delle indagini sulla Commissione Tributaria di Salerno che vede indagati giudici tributari e imprenditori per corruzione in atti giudiziari.

Imprenditore televisivo di Avellino, Casimiro Lieto per anni ha curato i programmi di Elisa Isoardi ed è stato autore tra l’altro capo autore della “Prova del Cuoco”. Vicino alla Lega, era stato proposto dall’ex vice premier Matteo Salvini come direttore di Rai 2.

Lieto è accusato di essersi messo d’accordo con Antonio Mauriello, membro del consiglio nazionale della giustizia tributaria, per dare un posto di lavoro al figlio di Fernando Spanò, presidente della IV sezione della commissione tributaria regionale di Salerno, per condizionare favorevolmente un procedimento tributario di 230 mila euro.

“Dopo l’arresto di Lieto, la Rai dica cosa intende fare”, dice il deputato del Pd Michele Anzaldi.

Leggi anche: 

> Concorso Rai 2019 per giornalisti: pubblicato il bando