Roma, due medici aggrediti in ospedale per la “troppa attesa”

È accaduto al policlinico Umberto I di Roma. I due responsabili sono stati denunciati per lesioni personali, interruzione di pubblico servizio e violenza a incaricato di pubblico servizio

Di Donato De Sena
Pubblicato il 5 Ago. 2019 alle 14:43 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:21
0
Immagine di copertina

Roma, due medici aggrediti in ospedale per la “troppa attesa”

“Troppa attesa”: per questo due medici sono sono stati aggrediti, in due diversi episodi, ieri, lunedì 5 agosto 2019, al policlinico Umberto I di Roma. Sul posto sono intervenuti, in entrambi, i casi i carabinieri della stazione Macao che hanno denunciato i due responsabili.

Gli autori dell’aggressione ai medici sono un senza fissa dimora invalido 36enne e di una 23enne di Genzano. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, in due momenti diversi, i due prima hanno lamentato la “troppa attesa” al pronto soccorso, poi inveito e aggredito i due medici, tra cui una dottoressa.

> Le notizie di cronaca di TPI

Uno dei camici bianchi ha riportato una contusione alla spalla ed è stato giudicato guaribile in dieci giorni. I due responsabili intanto sono stati denunciati per lesioni personali, interruzione di pubblico servizio e violenza a incaricato di pubblico servizio. Le due persone denunciate sono disoccupate e hanno precedenti.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.