Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Roma, bimbo di 1 anno ingerisce la cocaina dei genitori. Il padre: “Forse mi è caduta”

Immagine di copertina

Un bimbo di 13 mesi è stato ricoverato in ospedale a Roma per aver ingerito cocaina: il piccolo dopo essersi sentito male è stato portato al pronto soccorso dell’Umberto I a bordo di un’ambulanza proveniente da Civita Castellana, nel viterbese, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera. La procura ha aperto un fascicolo e si appresta a iscrivere sul registro degli indagati la mamma e il papà, entrambi di poco più di trent’anni, per lesioni personali colpose.

Tutto è iniziato nel pomeriggio di sabato, quando i genitori hanno chiamato il 118: “Nostro figlio sta male, ha dodici mesi, è troppo agitato”. All’arrivo dei soccorsi il piccolo è stato subito visitato e portato in ospedale per approfondimenti. Sarebbe stato un attimo di distrazione dei genitori, la sostanza era caduta dalla tasca del padre. Mamma e papà avevano chiamato il 118 a causa dell’agitazione del piccolo. In ospedale il papà avrebbe fatto una mezza ammissione, scrive Repubblica: “Non lo so, forse la cocaina mi era caduta dalla tasca sul divano, quando mi ero seduto”.

I medici hanno sottoposto il bambino ad alcuni esami, trovato la sostanza nel corpo e riscontrato l’attacco epilettico. A quel punto sono intervenuti riuscendo a stabilizzare le sue condizioni e a distanza di alcune ore si è ristabilito ma non è escluso che possa subire delle conseguenze. Per ora è tornata la tranquillità nella famiglia ma la vicenda non è affatto chiusa.

La polizia, appena venuta a conoscenza del fatto, ha perquisito l’abitazione della coppia. Gli agenti hanno cercato sostanze stupefacenti nell’appartamento dei due ma non ne è stata trovata alcuna traccia. Entrambi i genitori, comunque, sono stati denunciati. Lesioni personali colpose, ma anche il reato di maltrattamenti potrebbe essere contestato. Il bimbo, inoltre, potrebbe anche essere allontanato dalla casa dei genitori e portato in una struttura protetta in affidamento ai servizi sociali.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli