Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:14
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rapina una farmacia ma dopo due giorni restituisce l’incasso: “Scusate, ho perso il lavoro”

Immagine di copertina

Un ladro che ha rapinato una farmacia in provincia di Roma giovedì 27 maggio ha fatto marcia indietro nell’arco di 48 ore, riconsegnando l’incasso al dipendente che aveva minacciato con un’arma giocattolo: “Ho perso il lavoro – ha spiegato – mi deve scusare”. A riportare la storia il quotidiano il Messaggero. 

Era pomeriggio quando l’uomo è entrato nella farmacia comunale su via Tuscolana Vecchia, non lontano da Vermicino, frazione di Roma, chiedendo all’unico dipendente in servizio, Gennaro S., di consegnargli tutto il denaro della casa. Quando si è rifiutato, l’uomo ha rinchiuso in bagno il farmacista portandosi via tutto il contenuto della casa, pari a 7.500 euro circa. I militari della compagnia di Frascati che sono intervenuti sul posto non avevano trovato traccia del rapinatore, ma è stato lui stesso a farsi vivo dopo  meno di 24 ore per restituire l’incasso e dichiarare il suo pentimento.

Mi deve scusare, ho perso da poco il lavoro non so perché l’ho fatto, ho bisogno di aiuto”, avrebbe detto al farmacista, sentito per diverse ore dai carabinieri. La riconsegna è avvenuta sempre a volto coperto, e per questo gli investigatori stanno ancora cercando di scoprire l’identità del ladro pentito e ricostruire una dinamica dai contorni ancora opachi.  La riconsegna del denaro si è svolta a circa metà strada dalla residenza del farmacista e il punto vendita. Secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che il rapinatore abbia affiancato il farmacista poco dopo che questo era uscito di casa per andare al lavoro per poi mostrargli anche la pistola con cui l’aveva minacciato, spiegando che era un’arma giocattolo.

 

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Svuota le slot machine e tiene per sé l’importo: sequestrati 700mila euro
Cronaca / Insulti a Falcone, la sorella del giudice sugli audio di Matteo Messina Denaro: “Provo solo disgusto”
Cronaca / Spray sulla figlia di 16 mesi per farla ricoverare: “Possibile depressione post-parto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Svuota le slot machine e tiene per sé l’importo: sequestrati 700mila euro
Cronaca / Insulti a Falcone, la sorella del giudice sugli audio di Matteo Messina Denaro: “Provo solo disgusto”
Cronaca / Spray sulla figlia di 16 mesi per farla ricoverare: “Possibile depressione post-parto”
Cronaca / Palermo, uomo tenta il suicidio dal ponte, i carabinieri lo salvano: “Si risolve tutto, ti aiutiamo noi”
Cronaca / Lecco, donna trovata morta in auto sulle rive del lago: il corpo sui sedili posteriori di un’auto
Cronaca / “Qui entrano solo i nativi della zona”: ragazza nera respinta all’ingresso di una discoteca a Pordenone
Cronaca / Cospito, l’avvocato chiede a Nordio di decidere subito sul 41bis: “Altrimenti morirà”
Cronaca / Cane impiccato con il filo di ferro, taglia di 10mila euro per trovare il responsabile
Cronaca / “Mi hanno puntato una pistola alla testa”: il ricordo shock della rapina a Vladimir Luxuria
Cronaca / Partorisce in casa dopo 30 ore di travaglio: neonato nasce morto. Indagate due ostetriche