Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Il pos del casello autostradale gli “mangia” il bancomat, lui si scaglia contro il casellante con la motosega

Immagine di copertina

Un 55enne ha dato in escandescenza dopo che l'apparecchio elettronico ha trattenuto la sua carta di credito

Al casello dell’autostrada, ha pagato il pedaggio con la sua carta di credito, ma l’apparecchio elettronico ha “mangiato” il bancomat. Un uomo di 55 anni a quel punto ha pensato bene di scendere dall’auto, prendere la sua motosega e cercare di colpire il casellante.

L’operatore, protetto dal vetro spesso, ha assistito incredulo alla scena. Il 55enne si è scagliato con l’arnese contro il gabbiotto e contro l’apparecchio che aveva trattenuto il suo bancomat. Non contento, si è lanciato contro il cancello che porta agli uffici della Sottosezione della polizia autostradale dell’Aquila Ovest, tentando di buttarlo giù.

I fatti sono accaduti lo scorso sabato 5 gennaio, al casello autostradale de L’Aquila Ovest. L’uomo è stato immediatamente fermato dagli uomini della polizia stradale. Il 55enne di Campotosto (L’Aquila) è ora agli arresti domiciliari e dovrà rispondere di minacce e danneggiamento.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, sotto l’effetto dell’alcol, avrebbe dato in escandescenza nel momento in cui non si è visto restituire il bancomat dall’apparecchio. Il casellante ha raccontato agli agenti che ha visto l’uomo infuriarsi, scendere dalla sua auto e dirigersi verso il portabagagli. A quel punto, il 55enne ha estratto l’arnese e lo ha acceso minacciando l’operatore nel gabbiotto.

L’uomo a quel punto ha iniziato a colpire la struttura ed è in quel momento che è avvenuto l’intervento della polizia autostradale, che ha condotto il 55enne negli uffici per l’identificazione. Secondo quanto riferito dagli stessi agenti, anche all’interno del piazzale antistante gli uffici, l’uomo avrebbe continuato a urlare e a inveire contro tutti, tanto da indurre i poliziotti a far scattare le manette ai polsi del 55enne.

Una volta conclusa l’identificazione, gli agenti della Sottosezione hanno ritirato la patente all’uomo, effettuato il sequestro dell’auto e della motosega.

Leggi anche: Il Bancomat impazzisce e lo sportello “regala” soldi durante il prelievo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Persone abbandonate su barelle per giorni, medici costretti a turni massacranti: il PS di Rieti è al collasso
Cronaca / Patrick Zaki rischia fino a 5 anni, attesa per la sentenza. La storia completa dello studente arrestato in Egitto | VIDEO
Cronaca / Covid, oggi 9.503 casi e 92 morti: tasso di positività al 3,1%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Persone abbandonate su barelle per giorni, medici costretti a turni massacranti: il PS di Rieti è al collasso
Cronaca / Patrick Zaki rischia fino a 5 anni, attesa per la sentenza. La storia completa dello studente arrestato in Egitto | VIDEO
Cronaca / Covid, oggi 9.503 casi e 92 morti: tasso di positività al 3,1%
Cronaca / Ragazza violentata sul treno a Varese, il racconto: “Bloccata, non riuscivo a muovermi”
Cronaca / Tim, Grillo interviene nella battaglia per il controllo: “Scorporare la rete è una condanna a morte”
Cronaca / Muore a 26 anni dopo essere stato legato a letto per 3 giorni nel reparto psichiatrico del San Camillo di Roma
Cronaca / Perché Massimo Ferrero è stato arrestato oggi, 6 dicembre 2021? I motivi del fermo
Cronaca / Sampdoria, arrestato il presidente Massimo Ferrero: il club non è coinvolto
Cronaca / Super Green Pass, primo multato a Roma: “Volevo vaccinarmi nei prossimi giorni”
Cronaca / Cosa si può fare e cosa no con il Green Pass base: le differenze con la certificazione verde rinforzata