Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Noi mancini non possiamo scattare foto con la mano sinistra”, l’appello ai produttori di fotocamere

“Fotografare con la mano sinistra”

Roberto Celi e la moglie Tiziana, divenuta inabile sul braccio destro a causa delle conseguenze di un ictus, hanno lanciato una petizione per chiedere ai grandi produttori di macchine fotografiche di mettere in commercio apparecchiature che consentano a chiunque di poter fotografare con la mano sinistra.

“Mi sono ingegnato con pochi soldi a creare una staffa, purtroppo rimane impossibile controllare i comandi di esposizione e messa a fuoco”, spiega Roberto nella petizione per i mancini lanciata su Change.org. Un appello che in pochi giorni ha raccolto più di 25mila firme.

L’esperienza di Tiziana, appassionata di fotografia di regate veliche, ha infatti posto l’attenzione sull’indisponibilità di strumentazione per la fotografia pensata per i non destrimani: una mancanza che di fatto impedisce a molte persone di coltivare questo interesse.

“Con la presente segnalazione vorrei arrivare ad avere una risposta dai grandi produttori Canon, Nikon, Fuji, Olympus con la speranza che possano trovare una soluzione adeguata al problema”, continua Roberto Celi. La campagna ha avuto eco anche all’estero raccogliendo adesioni persino dal Giappone, dove hanno sede alcune tra le principali aziende produttrici di macchine fotografiche.

Diversi utenti hanno espresso la loro solidarietà alla coppia, aggiungendo la propria firma alla campagna: “Firmo per non perdere quello che Tiziana può esprimere con la sua passione e maestria, e per mia figlia, mancina”, scrive Paola. “Immagino quanto possa fare male non poter dar seguito ad una passione per un impedimento che sicuramente non deve essere tanto facile da risolvere”, aggiunge Lucia. E ancora: “Tutti devono avere gli stessi diritti e le stesse opportunità”.

Leggi anche: Mancini, ecco 5 qualità di chi scrive con la mano sinistra
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Lo spot sul Parmigiano Reggiano fa arrabbiare il web: “Sfruttamento del lavoro”. L’azienda: “Lo cambieremo”
Cronaca / Covid: Bolzano in zona gialla da lunedì, cinque regioni a rischio entro Natale
Cronaca / “Noi studenti schiavi della lode”
Cronaca / “La biblioteca che batte l’algoritmo”: intervista a Maranesi, il rettore più giovane d’Italia