Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Nuovo decreto, le raccomandazioni del Cts al governo contro la variante Delta: green pass solo dopo la seconda dose

Immagine di copertina
Una ricostruzione grafica del Green pass, il certificato digitale Covid dell'UE in una stazione ferroviaria davanti ad un treno, Torino 15 luglio 2021 ANSA/TINO ROMANO

Il rilascio del green pass solo dopo il completamento del ciclo vaccinale e il potenziamento della campagna vaccinale, soprattutto per gli over 60: sono queste le indicazioni che il Comitato tecnico-scientifico (Cts) comunicherà al governo in un documento che sarà consegnato all’esecutivo nelle prossime ore, in vista dell’approvazione del nuovo decreto che renderà obbligatoria la “certificazione verde” per accedere nei locali e non solo. Il contenuto del dossier, che punta a indicare la strada per contrastare la diffusione della variante Delta,  è stato pubblicato oggi in esclusiva dal Corriere della Sera, in un articolo firmato da Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini.

Nel documento, messo a punto dopo la riunione del monitoraggio settimanale di venerdì scorso, si sottolinea “l’allerta per l’evidente incremento dei casi dovuti alla variante Delta, connotata da maggior contagiosità e capacità d’indurre manifestazioni anche gravi o fatali in soggetti non vaccinati o che hanno ricevuto una sola dose di vaccino” e vengono suggerite una serie di soluzioni. Tra queste “il tracciamento di tutti i casi e il loro sequenziamento“.

Green pass solo con doppia dose

Dal momento che la variante Delta colpisce anche chi ha una dose sola di vaccino, gli scienziati hanno evidenziato che il green pass andrà rilasciato solo dopo il 14esimo giorno dal completamento del ciclo vaccinale (ovvero dopo la seconda dose di vaccino o dopo il vaccino monodose J&J), dopo un test diagnostico o dopo la guarigione infrasemestrale.

In Italia 27 milioni di persone (il 50 dei 54 milioni di over 12) hanno già completato il ciclo vaccinale. Dieci milioni di cittadini hanno avuto una sola dose e attendono di fare il richiamo, mentre 17 milioni di persone (il 31 per cento degli over 12) non hanno fatto nemmeno una dose di vaccino.

Dove sarà obbligatorio il green pass

La “certificazione verde” dovrà essere obbligatoria in tutti i luoghi in cui c’è rischio di assembramenti. A stilare la lista dei luoghi sarà la cabina di regia del governo, che si riunirà entro mercoledì. Secondo quanto trapelato, la lista includerà: le discoteche con capienza al 50 per cento e i ristoranti al chiuso, oltre a stadi, palestre, eventi, concerti, luoghi dello spettacolo, treni, aerei e navi. Il decreto stabilirà inoltre sanzioni per chi entra senza certificazione in luoghi dove invece è prevista, con multe fino a 400 euro.

Verso il cambio dei parametri per le fasce di rischio

Il governo, infine, col decreto modificherà i parametri per le fasce di rischio, sulla base dei quali si determinano i colori delle Regioni, attribuendo un peso maggiore al numero di ricoverati in area medica e terapia intensiva. L’obiettivo è quello di mantenere l’Italia in bianco almeno fino a Ferragosto, evitando nuove chiusure. Il provvedimento, inoltre, prorogherà lo stato di emergenza di almeno tre mesi.

Leggi anche: Green pass, la lista dei luoghi dove sarà obbligatorio: dai ristoranti al chiuso alle discoteche

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Cronaca / Giuliano Ferrara colpito da infarto: il giornalista ricoverato in condizioni gravissime
Cronaca / Prestipino, ladri in casa mentre vota a Montecitorio: “Non avrete vita facile”
Cronaca / Disturbi psichiatrici, raddoppiati i casi tra gli adolescenti, gli esperti avvertono: “Intervenire”
Cronaca / Emanuele Filiberto: “I gioielli di Casa Savoia? Andremo fino alla Corte Europea”
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record