Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

I numeri sui migranti: in Italia ne arrivano più dall’Europa che dall’Africa

Immagine di copertina

Numero Migranti | Arrivi in Italia | Europa | Ue | Africa

NUMERO MIGRANTI ARRIVI ITALIA – I migranti in Italia? Stanno arrivando più dall’Europa che dall’Africa. È quanto racconta oggi Repubblica in un articolo di Alessandra Ziniti che fornisce dati sul trasferimento nel nostro Paese dei cosiddetti ‘dublinanti’, i profughi che in Ue vengono accompagnati nei Paesi di primo approdo, e gli sbarchi sulle nostre coste di stranieri dopo aver attraversato il Mediterraneo.

Numero migranti | Nel 2019 più arrivi dall’Europa che dall’Africa | Le cifre

Ziniti su Repubblica parla di un vero e proprio esercito di migranti che starebbe per arrivare nel nostro Paese inviati da altri Stati del Vecchio Continente. Si tratta degli stranieri che sono approdati in italia e che poi, senza aver presentato la richiesta di asilo, hanno raggiunto altri Paesi dell’Unione Europea dove avrebbero voluto davvero stabilirsi. Da un po’ di tempo vengono rimandati indietro ad un ritmo sempre più sostenuto.

> Il racconto dalla Germania: migranti “legati e sedati” per il trasferimento in aereo in Italia

Mentre Matteo Salvini conduce la battaglia per i ‘porti chiuse’ contro gli sbarchi di disperati dall’Africa con maggiore frequenza arrivano le pattuglie di 50 o 60 migranti dai principali membri della Ue. Se si considera il fallimento della politica annunciata dal ministro dell’Interno dei rimpatri nei Paesi di origine, è chiaro che il numero dei rifugiati è destinato a salire.

Gli sbarchi dall’Europa sarebbero saliti a un ritmo di 500-600 al mese, più di quanti non vengano trasferiti dall’Italia.

Viene citata la relazione presentata dal neo direttore del dipartimento Libertà civili e immigrazione Michele Di Bari alla commissione Affari costituzionali della Camera, in cui si legge: “Nel primo trimestre 2019 i cosiddetti dublinanti di ritorno sono stati più numerosi degli sbarchi via mare “. Gli sbarcati via mare sono arrivati da inizio anno a quota 2.186. Ma il numero dei dublinanti di ritorno accolti dalla Polizia di frontiera ha superato quota 3.500, arrivati da ben 9 Stati membri Ue.

Germania e Francia sono i Paesi che ci mandano più dublinanti. Ma nell’elenco ci sono anche Paesi Bassi, Austria, Svizzera, Belgio, Svezia, Regno Unito e Lussemburgo.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caos vaccini, Burioni: "Prossimamente dosi secondo il segno zodiacale"
Cronaca / Covid, oggi 1.255 nuovi casi e 63 morti
Cronaca / "Il cocktail misto rende più immuni"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Caos vaccini, Burioni: "Prossimamente dosi secondo il segno zodiacale"
Cronaca / Covid, oggi 1.255 nuovi casi e 63 morti
Cronaca / "Il cocktail misto rende più immuni"
Cronaca / Zona gialla, da oggi nuove riaperture: stop al limite per gli inviti a casa, via libera ai matrimoni
Cronaca / Galli: “Secondo dose AstraZeneca forse non necessaria”
Cronaca / Palermo: non gradisce il taglio di capelli del nipote e prende a sprangate il barbiere
Cronaca / “Vaghezza inaccettabile”: la rabbia dei medici di famiglia dopo l’ok di Aifa sul mix vaccinale
Cronaca / Vaccinopazzia: l’Aifa dà l’ok al mix vaccinale, già in uso in altri Paesi, ma Ema difende AstraZeneca
Cronaca / Ci sono 10 milioni di italiani che non vogliono vaccinarsi
Cronaca / “‘Frocio’ e ‘gay schifoso’: mio figlio, 12 anni, aggredito per lo smalto e una borsetta arcobaleno”