Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Dal lockdown di Capodanno per i no vax al tampone per i vaccinati: le misure anti-Covid al vaglio del governo

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Dal tampone al lockdown: le norme anti-Covid allo studio del governo

Dal lockdown di Capodanno per i no vax al tampone negativo per i vaccinati: sono alcune delle norme anti-Covid allo studio del governo, che il 23 dicembre si riunisce per decidere come affrontare la nuova ondata di Coronavirus che sta investendo l’Europa.

Come dichiarato dal premier Draghi nel corso della conferenza stampa con il cancelliere tedesco Olaf Scholz in programma nel pomeriggio di lunedì 20 dicembre, prima di prendere qualsiasi decisione l’esecutivo “aspetta i dati dell’ultimo sequenziamento che rivelano la velocità di diffusione della variante Omicron”.

Sono già diverse, però, le ipotesi che circolano su quella che si preannuncia come una nuova stretta. Quasi sicuramente verrà reintrodotto l’obbligo di mascherina all’aperto anche in zona bianca (attualmente è in vigore dalla zona gialla), un provvedimenti già anticipato da diverse Regioni, tra cui il Lazio.

Divide gli esperti, e anche i membri del governo, l’ipotesi di chiedere un tampone negativo anche ai vaccinati per alcuni grandi eventi. Ipotesi, però, che rimane ancora in campo e che riguarderebbe non cinema e teatri come ipotizzato in un primo momento, ma discoteche, concerti, stadi, pub, feste di Capodanno e tutti i luoghi dove potrebbero verificarsi assembramenti.

Un’altra misura che al momento sembrerebbe essere confermata è la riduzione della validità del Green Pass da 9 a 6 o 5 mesi. Nelle intenzioni del governo questa norma permetterebbe di accelerare sulle terze dosi.

Il governo, inoltre, potrebbe allargare l’obbligo di Super Green Pass (guariti o vaccinati) anche ai dipendenti della pubblica amministrazione e forse anche ad altre categorie di lavoratori, a partire da coloro che sono a contatto con il pubblico.

Più remota, ma non del tutto esclusa, la possibilità di imporre un lockdown di Capodanno per i no vax. L’ala rigorista del governo spinge per una chiusura dalla sera del 31 all’alba dell’1 gennaio, ma c’è anche chi ipotizza il coprifuoco per i no vax per la sola notte di Capodanno.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO
TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti
Cronaca / Covid, intera famiglia stroncata dal virus: non erano vaccinati
Cronaca / No vax pentito scrive un libro: “Ho creduto di morire, spero di convincere i dubbiosi”
Cronaca / Fabio Fazio contro i no vax: “Disinformazione riempie ospedali, non si può dare spazio”
Cronaca / Bassetti: “Tutti prenderanno la variante Omicron entro l’inizio dell’estate”
Cronaca / Melandri scaricato da uno sponsor dopo le dichiarazioni sul Covid: “Prendiamo le distanze”
Cronaca / La previsione del capo di Pfizer: “L’attuale ondata di Covid-19 sarà l’ultima con le restrizioni”